Taylor Swift sbarca su Disney+ con il docu live di "Folklore"

Taylor Swift sbarca su Disney+ con il docu live di “Folklore”

Un concerto intimo per indagare i segreti dei brani dell'ultimo disco della star
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Taylor Swift sbarca oggi su Disney+ con “Folklore: the long pond studio sessions”. Un concerto intimo che vede la popstar esibirsi con Aaron Dessner, Jack Antonoff e Justin Vernon dei Bon Iver, il gruppo dietro la lavorazione dell’album ‘Folklore’.

Insieme avevano registrato a distanza il disco a migliaia di chilometri di distanza l’uno dall’altro e non erano mai stati nella stessa stanza insieme. Nel documentario, oltre alle esibizioni musicali, le storie e i segreti dietro a ogni brano dell’album.

“folklore:the long pond studio sessions” è diretto dalla stessa Taylor Swift.

“folklore” si è rivelato essere uno dei progetti più di successo del 2020. Acclamato sia dal pubblico che dalla critica, l’album che ha rivelato il lato più intimo e autentico di Taylor Swift ha conquistato numerosi traguardi e continua a ottenere importanti riconoscimenti. Il disco nel giorno di debutto ha registrato 80.6 milioni di stream su Spotify, dove ha battuto il record di album di un’artista donna più ascoltato nelle prime 24 ore, e si è posizionato al primo posto in oltre 80 paesi su iTunes. Il 24 luglio, giorno di uscita dell’album, il profilo Spotify della popstar ha registrato oltre 97.87 milioni di streaming, rendendola l’artista più ascoltata nel 2020 in un solo giorno. Nella sola prima settimana ha venduto più di 2 milioni di copie, conquistando il titolo di miglior debutto di un’artista, ha raggiunto la #1 della classifica Billboard 200 chart e Biggest Week of 2020.  Ad oggi l’artista è l’unica nella storia della discografia ad aver venduto di sette propri album almeno mezzo milione di dischi in una settimana.
 
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it