Non vuole più andare a scuola perché ha una tremenda paura del covid…

Salve sono la mamma di una bambina di 5 elementare che da circa due settimane non vuole più andare a scuola perché ha una tremenda paura di contrarre il covid. Più volte ho provato a parlarle senza ottenere alcun risultato e l’idea di forzarla ad andarci, andando contro la sua volontà mi distrugge, in quanto mi sembra una forma di violenza nei suoi confronti. Allo stesso tempo però mi rendo conto che prima o poi dovrà necessariamente tornare a scuola e non so proprio come poter intervenire per gestire questa situazione nella maniera più serena possibile.

Anonima


Cara Anonima,
centrale sembra essere il dilemma tra forzare tua figlia nel rientro a scuola e appoggiare le sue resistenze. E’ difficile trovare una strategia efficace ma forse in questo momento potrebbe essere importante dare voce a queste paure che bloccano e turbano il vissuto della piccola.  
E’ un momento difficile anche per noi adulti, soprattutto perchè sono poche le certezze e la confusione sembra invece essere sempre più dilagante. I bambini sono più flessibili e capaci di adattarsi ma hanno anche bisogno di rassicurazioni. Questo virus invisibile sta modificando abitudini, cambiando le regole ma soprattutto modifica le relazioni. La paura del contagio, di veder star male nonni e genitori devi attivare importanti paure. Ragiona con lei sul fatto che la scuola ha adottato tutte le precauzioni necessarie, dall’uso delle mascherine, al distanziamento, agli igienizzanti,
proprio per cautelare la salute di tutti i bambini in modo che possano frequentare la scuola in maniera serena. Parla con lei dell’importanza di continuare ad andare a scuola per imparare cose nuove e per stare con i suoi compagni che in questo periodo stanno affrontando le sue stesse paure e difficoltà.
Ci dici che la sua paura si è manifestata in queste ultime settimane, sembrerebbe che prima tutto stesse procedendo per il meglio. Forse è successo qualcosa a scuola che non ha detto? Ha visto o ascoltato qualcosa che l’ha impaurita rispetto alle conseguenze del covid anche rispetto ai suoi familiari? Cerca di parlare con lei per capire se ci sono, oltre alla paura di contrarre il covid, altri motivi che l’hanno portata a questo rifiuto per la scuola. Anche il gioco è uno strumento importante di condivisione con cui potreste affrontare queste tematiche.
Sosteniamo il tuo impegno nel fare di tutto perché la tua bambina si rassereni e torni a scuola presto, per il suo bene.
Inoltre ti consigliamo di parlare con le insegnanti di tua figlia per rappresentare loro la situazione o di rivolgerti, se c’è nella scuola, al
servizio di sportello psicologico (attivo in presenza o on line).
Noi siamo a tua disposizione se vuoi ancora scriverci.
Un caro saluto!

26 Novembre 2020