Il 29 novembre passaggio ‘ravvicinato’ dell’asteroide 2000 WO107

Nessun pericolo per la Terra

Non rappresenterà alcun pericolo il passaggio ‘ravvicinato’ dell’asteroide (153201) 2000 WO107. Il 29 novembre la roccia spaziale transiterà a circa 4,3 milioni di km dalla Terra, una distanza astronomica sicura. In confronto, la Luna dista dalla Terra in media 384.400 km.

L’asteroide ha un diametro stimato di circa 510 metri, abbastanza grande rispetto ad altri ‘sassi’ che incontrano l’orbita terrestre. Non sarà visibile ad occhio nudo, ma potrà essere osservato con un piccolo telescopio.

Sono previsti molti altri flyby di 2000 WO107 nei prossimi anni: raggiungerà la prossimità massima il 1 dicembre 2140, quando transiterà a circa 243.000 km dal nostro pianeta, poco meno della distanza Terra-Luna.

L’asteroide è stato classificato come ‘potenzialmente pericoloso’ (Potentially Hazardous Asteroids – PHAs), a causa dei suoi passaggi ‘ravvicinati’, astronomicamente parlando, e delle sue dimensioni. Tuttavia, i suoi parametri orbitali sono ben noti e non rappresenta un pericolo per il nostro pianeta.

Asteroidi potenzialmente pericolosi

I PHAs sono dei corpi celesti più larghi di 150 metri, catalogati sulla base di parametri che misurano la potenziale minaccia della loro orbita. In particolare, tutti gli asteroidi con una distanza di intersezione dell’orbita minima di 7,479,893 km o meno sono considerati PHA.

Si parla in termini astronomici, dove distanze come queste vengono considerate relativamente “piccole”. Ma parliamo comunque di milioni di km.

Ad oggi, sono 2.044 gli asteroidi classificati come PHA (circa il 9% della popolazione totale di quelli vicini alla Terra).

 

2020-11-27T13:40:41+01:00