"A metà strada" è il nuovo singolo degli Eugenio in Via Di Gioia

“A metà strada” è il nuovo singolo degli Eugenio in Via Di Gioia

Il brano, fuori oggi, vede il featuring dell'artista tedesco Moglli
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Da febbraio sono trascorsi molti mesi e lo scenario della vita quotidiana improvvisamente per tutti noi è molto cambiato. Avevamo lasciato gli Eugenio In Via di Gioia sul palco e per le strade di Sanremo, tra le mani il Premio della Critica per le nuove proposte e il plauso di fan, addetti ai lavori e personaggi noti dello spettacolo che hanno accolto a braccia aperte il loro “Tsunami” musicale. 

Per gli Eugenio in Via di Gioia la musica non si è fermata e ogni volta in cui è stato possibile suonare o ritrovarsi in studio, nel rispetto delle norme sanitarie, Eugenio, Emanuele, Paolo e Lorenzo, hanno sempre vissuto intensamente questo tempo insieme e lavorato alle loro nuove idee.

Ecco che oggi esce una nuova canzone: A metà strada, un titolo dedicato alle relazioni che ogni giorno viviamo e all’importanza di trovarsi a metà strada, talvolta non potendosi toccare, ma sempre nella convinzione che solo venendosi incontro è possibile condividere un percorso di comunità.

“A metà strada” proprio come la musica: cura, speranza, unione. 

Il nuovo singolo della band torinese segna anche l’incontro con il musicista e produttore tedesco Moglii, di stanza a Colonia, che con gli Eugenio in via di Gioia ha trovato una lunghezza d’onda e una sintonia musicale oltre ogni barriera culturale e di linguaggio.

Moglii, con il suo sound “organic electronic”, ha contribuito a dotare il brano di una sonorità internazionale, nel nome di una contaminazione che ben si unisce allo stile che caratterizza la band. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it