I vent’anni de’ L’Aida nel nuovo graphic novel di Sergio Gerasi

Una ragazza in crisi, l'incontro con artisti emarginati, le provocazioni, il risveglio delle coscienze e nuovi orizzonti per tornare ad avere fiducia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Roma – Il catalogo BAO si arricchisce con un titolo che festeggia i vent’anni di carriera di Sergio Gerasi. Il nuovo graphic novel dell’autore, L’Aida, accende i riflettori sulla crisi esistenziale di una ventenne impegnata in una tesi universitaria che potrebbe non finire mai. Figlia di una famiglia alto borghese di Milano, Aida è in conflitto con sua madre, con gli amici, con il mondo.

Tra disturbi alimentari, visioni grottesche e qualche goccia per superare il panico, quasi per caso Aida incontrerà un mondo nuovo, quello dei The Virus, giovani artisti emarginati e un po’ folli, che con le loro azioni provocatorie ed eclatanti tra le strade, i palazzi e i monumenti milanesi (compresa una performance in Piazza Affari dove è collocata la famosa scultura di Maurizio Cattelan L.O.V.E che è anche nella copertina del volume), si adoperano per far risvegliare le coscienze sopite da troppo tempo di una società malata di social network e altre dipendenze. 

Il nuovo mondo dei The Virus aprirà ad Aida nuovi orizzonti, imparando a “buttarsi” senza preoccuparsi di cadere e tornando a fidarsi di sé.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Fabrizia Ferrazzoli
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it