Tg Scuola - edizione dell'11 dicembre 2020

Tg Scuola – edizione dell’11 dicembre 2020

Si parla di: Violenza di genere; Educazione digitale; Storia e identità
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Cosenza, premiati i vincitori del concorso contro la violenza di genere
Testi, racconti e poesie per dire basta al fenomeno della violenza contro le donne. Sono i lavori realizzati dalle scuole che hanno partecipato al concorso indetto in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, promosso dal polo tecnico scientifico ‘Brutium’ di Cosenza. La cerimonia di premiazione del concorso, giunto alla sua seconda edizione e dedicato quest’anno all’educazione all’affettività, si è svolta online sui canali social di diregiovani.it. “Nonostante le difficoltà che le scuole stanno vivendo in questo periodo gli studenti e le studentesse hanno realizzato dei lavori che tutti abbiamo apprezzato moltissimo”, ha commentato la dirigente dell’Istituto ‘Brutium’, Rosita Paradiso.

‘Educazione digitale’, al via il progetto dell’Ipsia Meucci di Cagliari
È partito il progetto nazionale ‘Educazione Digitale’, un’iniziativa per formare i ragazzi e le ragazze sull’uso consapevole di internet e dei social network. La dirigente dell’istituto ‘Meucci’ di Cagliari, scuola capofila del progetto, ha spiegato all’agenzia di stampa Dire l’importanza di educare i ragazzi all’uso delle nuove tecnologie anche per contrastare la diffusione di fake news. Con i giornalisti dell’agenzia Dire, gli studenti capiranno come consultare fonti attendibili online e impareranno a utilizzare una comunicazione basata su un linguaggio inclusivo, per arginare i fenomeni del sexting o del cyberbullismo.

Storia e identità, al via il progetto del liceo Levi di Montebelluna
Promuovere e valorizzare le giornate significative dell’identità nazionale. È questo l’obiettivo di ‘Storia e identità’, il progetto realizzato dal liceo ‘Primo Levi’ di Montebelluna, in provincia di Treviso, in collaborazione con l’agenzia Dire e diregiovani.it. Il progetto è partito in questi giorni e coinvolgerà gli studenti dell’istituto veneto e di altre scuole sul territorio nazionale in una riflessione sul tema della memoria, ricordando le vittime delle foibe e l’esodo di istriani, fiumani e dalmati dalle loro terre. Intervistato dall’agenzia Dire Ezio Toffano, dirigente dell’Istituto ‘Levi’, ha sottolineato l’importanza di parlare di questi temi alle nuove generazioni, per costruire il loro futuro, partendo dalla consapevolezza del passato.

‘Educare al rispetto’, al via il progetto del liceo Marconi di Pesaro
‘Educare al rispetto – A forza di essere vento’. È questo il nome del progetto che a partire dalla tragedia della Shoah di Rom e Sinti, affronterà con i giovani il tema delle diverse forme di violenza e discriminazione, nel passato e nel presente. Riccardo Rossini, dirigente scolastico del liceo ‘Marconi’ di Pesaro, scuola capofila del progetto, ha spiegato alla Dire che la scuola è il luogo ideale dove educare alla convivenza, perché “in classe si imparano ad accettare le regole di condivisione”.

Dalle scuole

Scuola secondaria di primo grado di Salussola (Biella)
Un viaggio di istruzione virtuale ad Urbino per i bambini delle classi prime.

Liceo artistico ‘Catalano’ di Palermo
Andrea, un ragazzo autistico di 17 anni è tornato a scuola in presenza grazie alla battaglia di mamma Ornella Russo e all’interessamento della ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina.

Olimpiadi di informatica
Si è conclusa online la XX edizione delle Olimpiadi Italiane di Informatica. Circa 15mila gli studenti che hanno partecipato, ma solo 104 hanno preso parte alla gara finale, aggiudicandosi 27 medaglie di bronzo, 18 d’argento e 9 d’oro.

Liceo Malpighi di Bologna
Presentato il progetto di borse di studio dedicato agli studenti meritevoli e bisognosi che vogliono iscriversi al Liceo quadriennale.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it