Bologna, cinque borse di studio per iscriversi al liceo Malpighi

Bologna, cinque borse di studio per iscriversi al liceo Malpighi

Ancora pochi giorni per presentare la domanda
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Anche quest’anno cinque studenti meritevoli di terza media potranno iscriversi al liceo ‘Malpighi’ di Bologna e accedere a tutti i progetti di eccellenza che la scuola mette a disposizione. In una conferenza stampa la dirigente scolastica Elena Ugolini insieme a Roger Abravanel, director emeritus McKinsey ed Eugenio Pelitti, segretario generale di Fondazione Campari e Sara Roversi, fondatrice del Future Food Institute, hanno presentato il progetto ‘Imparare per Passione’, che mette a bando le 5 borse di studio.

Le borse prevedono la copertura totale della retta e di tutte le attività di mobilità internazionale per ragazzi che intendono iscriversi al 4-Year Programme del liceo ‘Malpighi’, ovvero la sperimentazione del liceo quadriennale approvata dal ministero dell’Istruzione, che vuole coniugare la tradizione liceale italiana con il metodo di lavoro per progetti, lo studio ad alto livello di tre lingue straniere e l’apertura internazionale. L’offerta messa a disposizione dalla collaborazione tra il ‘Malpighi’ e la Fondazione Campari prevede, per esempio, il boot camp organizzato da Future Food Institute in collaborazione con la FAO per la primavera del 2021.

Un percorso prevede il coinvolgimento di 50 studenti provenienti da tutto il mondo che per un mese lavoreranno su quattro temi: climate-smart cities, climate-smart oceans, climate-smart farms e climate-smart kitchens. Oppure il programma ‘Excellent’, che assegna ai due studenti vincitori una borsa di studio a copertura totale dei costi, comprensivi di spese di viaggio, residenza all’interno del campus universitario e didattica per uno dei corsi di studio estivi delle università americane ‘Harvard’ e ‘Brown University’. Dall’anno 2020/2021 poi, è stato promosso per i ragazzi del quarto anno il progetto ‘Orientami’, una startup sviluppata da studenti italiani laureati a Harvard Business School MIT Massachusetts Institute of Technology, NYU, Politecnico di Milano, Università Bocconi con esperti dell’orientamento.

Lo scopo è accompagnare gli studenti, partendo dalla consapevolezza di sé fino alla conoscenza del mondo universitario, attraverso esercizi assegnati settimanalmente. Infine si prevedono corsi di preparazione ai test d’ingresso universitari, tenuti dai docenti del liceo in orario extra curricolare. Per favorire il coinvolgimento più ampio possibile di ragazzi in questi programmi, il ‘Malpighi’ organizza corsi intensivi e di potenziamento delle certificazioni linguistiche, workshop specifici e istituisce la figura del counselor, a disposizione di tutti gli studenti, per supportarli nelle scelte formative e post diploma.

A commento del progetto ‘Imparare per Passione’ Eugenio Pelitti è intervenuto sottolineando come “ancora una volta investire sui giovani è segno di speranza per il futuro. Il programma che coniuga l’approfondimento della nostra tradizione scolastica ad una forte internazionalità ambisce ad essere opportunità concreta per il futuro delle ragazze ed i ragazzi che vi accederanno”. Per la preside del ‘Malpighi’, Elena Ugolini “i giovani non hanno bisogno di esortazioni, ma di gesti concreti come quelli di Fondazione Campari. L’unico investimento sensato per il futuro è quello sui ragazzi. Hanno bisogno di senso, di motivazione, di apertura. Il liceo quadriennale e il progetto ‘Imparare per passione’ nascono da questo desiderio”.

Le borse di studio saranno assegnate secondo merito e reddito tramite bando di concorso pubblicato sul sito del liceo (www.liceomalpighi.it). La scadenza per presentare la domanda è fissata entro e non oltre le 13 di venerdì 18 dicembre.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it