Sognando Sanremo, Gaudiano: “Sono emozionato, credo nella mia canzone”

Guarda l'intervista al cantautore pugliese

ROMA – La canzone che non avrebbe mai voluto scrivere. Quando un genitore viene a mancare, in questo caso un padre, il trauma è forte, le parole vengono a mancare, ma poi tornano all’improvviso, in una canzone che racconta “il dolore che provo”.

‘Polvere da sparo’ è questo per Gaudiano, uno dei finalisti di Sanremo Giovani, cantante pugliese di 29 anni, avvicinatosi alla musica grazie alla chitarra ricevuta in regalo dal padre quando aveva 15 anni.

Proprio del rapporto con il genitore parla la sua canzone ‘Polvere da sparo’, con cui è diventato uno dei dieci finalisti che si esibiranno al Teatro del Casinò di Sanremo, nella finale di Sanremo Giovani. Di questi, ne rimarranno sei, che potranno salire sul palco del ‘Festival di Sanremo 2021’ nella categoria Nuove Proposte. Altri due artisti dalla selezione di Area Sanremo integreranno il gruppo.

“È una data importantissima quella del 17 dicembre- ha detto Gaudiano all’agenzia Dire- Come un calcio di rigore. Conterà molto la performance che faremo quella sera, ce la giochiamo sul live, sulla nostra resa. La parte dell’emozione farà il suo gioco, sul palco saliremo con meno energie. Io credo molto nella mia canzone. Mi emoziono a sentirla e a cantarla”.

Ma ‘Polvere da sparo’ è la canzone che non avrei mai voluto scrivere. Il 28 marzo 2019 è venuto a mancare il mio papà. E questa canzone è il prodotto di tutte le riflessioni che ancora oggi mi accompagnano e mi aiutano nella medicazione quotidiana di questa ferita. Credevo di non essere all’altezza del dolore che provo, invece poi ho trovato le parole o forse loro hanno trovato me.

Pochi giorni e si parte per Sanremo:

Sono emozionatissimo, è una emozione che fa riferimento al fatto che ormai con gli altri ci siamo detti ci vediamo a Sanremo. Sarà in un contesto esaltante per un cantautore, saremo in contatto con altri cantautori. Mi emoziona far parte di quello che succederà quei giorni”.

AmaSanremo, le Nuove Proposte: tutte possibilità per Gaudiano, e per gli altri finalisti, di realizzare il sogno di una (giovanissima) vita. E ai giovani che vorrebbero percorrere la loro strada, il cantante pugliese consiglia di “pensarci bene- spiega- Il mondo dello spettacolo, oggi, è lasciare l’incerto per l’incertissimo. È la precarietà all’ennesima potenza. Ma se c’è il bisogno di portare il proprio messaggio, di lasciare un segno forte, allora credete in voi stessi e formateviperché  la formazione è alla base. Non c’è riuscita con il talento senza lo studio. Il talento deve essere supportato dallo studio. Non crediate di avere mai la verità in tasca. Cercate di essere sempre propositivi e di avere qualcosa da dire”

2020-12-12T11:28:06+01:00