Tiny Pretty Things, nella serie Il Cigno Nero ‘incontra’  Pretty Little Liars

Gli episodi debuttano oggi su Netflix
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Oggi debutta su Netflix una nuova serie tv da titolo Tiny Pretty Things. Gli episodi sono basati sull’omonimo romanzo di Sona Charaipotra e Dhonielle Clayton. L’adattamento è stato curato da Michael MacLennan: il risultato è un mix tra Il Cigno Nero e Pretty Little Liars.

LA STORIA

La serie racconta il mondo della danza classica attraverso la prestigiosa Archer School of Ballet di Chicago. Ad animare l’accademia un gruppo di giovani ballerini di ogni provenienza ed estrazione sociale: ricchi e poveri, dal nord e dal sud, contraddistinti da vari background culturali. Per inseguire il loro sogno hanno lasciato la propria casa, la propria famiglia e per questa piccola comunità di aspiranti professionisti non esiste un piano B. Il loro scopo è, una volta terminata l’accademia, entrare a far parte del City Works Ballet

Gigi, Bette e June sono le tre migliori studentesse di una accademia d’élite di danza classica di Manhattan, e ciascuna di loro ha vissuto i propri drammi.

La nuova arrivata Gigi è uno spirito libero e vuole solo ballare, ma questa attività potrebbe ucciderla. Bette è una privilegiata di New York che sogna di uscire dall’ombra della sorella, un’étoile della danza, e nel realizzare questa sua ambizione sfodera un lato pericoloso di sé. June è una perfezionista che ha bisogno di ottenere una parte da protagonista quest’anno, altrimenti sua dispotica madre porrà fine ai suoi sogni di balletto per sempre. 

Ogni ballerino è sia un amico che un nemico e le ragazze sono pronte a sacrificare, manipolare e pugnalare alle spalle pur di essere le migliori delle migliori.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Lucrezia Leombruni
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it