GCC Pokémon, in arrivo la nuova meccanica di gioco degli stili di lotta

Le carte espansione saranno disponibili dal 19 marzo 2021
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

The Pokémon Company International ha annunciato la nuova meccanica di gioco degli stili di lotta per il Gioco di Carte Collezionabili Pokémon. Ispirata ai videogiochi Pokémon Spada e Pokémon Scudo, la meccanica degli stili di lotta presenta lo stile Colpo Singolo, pensato per assestare dei potentissimi attacchi capaci di mandare KO l’avversario in un solo turno, e lo stile Colpo Rapido, caratterizzato da attacchi tattici e furtivi con cui attaccare l’avversario quando meno se l’aspetta.

Qualsiasi Pokémon del GCC può avere uno stile di lotta: potrai riconoscerli dal tocco di colore rosso o blu che caratterizza, rispettivamente, le carte Colpo Singolo o Colpo Rapido, disponibili anche sotto forma di carte Allenatore ed Energia.

Grazie alla nuova espansione Spada e Scudo – Stili di Lotta, gli Allenatori potranno collezionare, scambiare e giocare carte dei due stili di lotta come Urshifu Singolcolpo-V, Urshifu Pluricolpo-V, Tyranitar-V Colpo Singolo ed Empoleon-V Colpo Rapido. Inoltre, gli Allenatori troveranno anche Urshifu Singolcolpo-VMAX e Urshifu Pluricolpo-VMAX nelle loro forme Gigamax, proprio come nel Pass di espansione L’isola solitaria dell’Armatura dei videogiochi Pokémon Spada e Pokémon Scudo.

L’espansione Spada e Scudo – Stili di Lotta verrà pubblicata in tutto il mondo il 19 marzo 2021 e sarà completa di buste di espansione, set Allenatore Fuoriclasse e collezioni speciali. Ecco un assaggio di cosa conterrà: 

60 carte Stile di Lotta
12 Pokémon-V e 16 Pokémon-V a figura intera
Sei Pokémon-VMAX
19 carte Allenatore e sei carte Aiuto a figura intera
Due nuove carte Energia speciale

 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Gloria Marinelli
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it