Gi Group e VR|46 Riders Academy raggiungono oltre 10.000 studenti in tutta Italia

Quest’autunno il Gruppo ha lanciato GI ON TRACK, l’iniziativa per scuole e università che ha visto protagonisti Franco Morbidelli e Francesco Bagnaia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Continua il sodalizio tra Gi Group, la prima multinazionale italiana del lavoro, e il  mondo dello sport per guidare i più giovani nel passaggio cruciale dai banchi di scuola al primo impiego. GI ON TRACK è l’iniziativa online che ha visto, in questo nuovo anno accademico, Gi Group e oltre 10 mila studenti protagonisti insieme a due ospiti d’eccezione: i piloti della VR|46 Riders Academy Francesco  Bagnaia e Franco Morbidelli. Cinque i webinar realizzati a partire dal 28 ottobre in collaborazione con scuole  e università di tutta Italia e la comune intenzione a continuare insieme in questa direzione grazie anche al  rinnovo della partnership per il biennio 2021-2022. 

Siamo lieti che la collaborazione con Gi Group prosegua commenta Alessio Salucci, Responsabile di VR|46 Riders Academy Gli aspetti in comune tra sport e mondo del lavoro sono molteplici e i nostri piloti  sono contenti di confrontarsi con i giovani e poter dare loro l’esempio. Un esempio in cui passione, talento,  determinazione sono ingredienti fondamentali” .

In questi incontri, i giovani hanno potuto approfondire, attraverso la metafora dello sport, le differenze tra le  abilità innate, il talento e le competenze, che invece è necessario acquisire attraverso l’impegno e l’esercizio  quotidiani. Oltre a temi come le soft skill, il lavoro di squadra, la collaborazione e l’ascolto attivo, la proattività,  le capacità di adattamento e di gestione delle difficoltà, fondamentali anche sul lavoro. 

“Qualsiasi professione si svolga nella vita, avere la voglia e la capacità di metterci quel qualcosa in più è la  chiave per ottenere grandi risultati. Questo è quello che ho raccontato ai giovani negli incontri con Gi Group.  Abbiamo interagito, ho risposto alle loro domande, perché voglio che il mio sia un esempio per loro nella vita  dopo la scuola. Mi ha fatto piacere potermi rivolgere direttamente a loro, non ci separano tanti anni, ma molti  degli studenti che ho conosciuto stanno ancora cercando la loro strada: sono contento di aver dato il mio  contributo parlando della mia esperienza” commenta Franco Morbidelli, pilota VR|46 Riders Academy.

“Al di là di quello che può voler dire per uno studente riuscire a identificarsi con il campione sportivo, in questi  incontri noi di Gi Group vogliamo evidenziare l’aspetto umano, il sistema di valori, quello che si nasconde  dietro al risultato e al traguardo, come affronta le sfide un ragazzo giovane con una carriera avviata. Per questo  abbiamo scelto di coinvolgere due grandi piloti come Bagnaia e Morbidelli – sottolinea Pasquale Gravina,  Strategic Selling Director di Gi Group, che ha promosso l’iniziativa GI ON TRACK -. Crediamo che sia  nostro compito cercare di far avvicinare due mondi, scuola e lavoro, che purtroppo nel nostro Paese sono  spesso più distanti di quanto non si vorrebbe”. 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Redazione Diregiovani
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it