Glam, surreale e rock: Lucio Corsi si racconta a Indie Jungle

Glam, surreale e rock: Lucio Corsi si racconta a Indie Jungle

Torna sabato 9 gennaio il format musicale in onda su Sky Arte. Il nuovo appuntamento è un viaggio nella musica e nelle storie del cantautore toscano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – Penultima puntata, sabato 9 gennaio, per Indie Jungle, il programma di approfondimento musicale in onda su sky Arte in prima serata. Telecamere e microfoni accesi per Lucio Corsi, il cui immaginario e la messa in scena musicale sono andati ben oltre il circuito della musica indie. L’artista toscano, di stanza a Milano, non ha ancora trent’anni ma le sue canzoni e il suo mondo visionario lo hanno portato in passerella (con Alessandro Michele per Gucci) e in Tv, dove è stato ospite fisso con la sua band nella trasmissione L’assedio di Daria Bignardi.

Accostato per riferimenti e immaginario a David Bowie, Renato Zero, Lou Reed e Tim Burton, Lucio Corsi è certamente uno degli artisti più interessanti della scena contemporanea italiana. L’appuntamento del 9 gennaio è un’opportunità per entrare nel mondo del cantante, un viaggio alla scoperta delle sonorità e delle storie che lo riguardano più da vicino, un racconto in prima persona che rende l’esibizione un vero e proprio mini documentario.

Indie Jungle è in onda dal 17 ottobre il sabato alle ore 20.30 su Sky Arte (canale 120 e 400 di Sky) e disponibile on demand e in streaming su NOW TV. Ogni settimana, a partire dal giorno successivo alla messa in onda, la puntata integrale è disponibile per tutti in chiaro in streaming su video.sky.it.

L’ultimo ospite del programma è Lucio Leoni, l’appuntamento con il cantautore romano è il prossimo 16 gennaio.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it