Vivo con l’ansia che magari una goccia sia entrata involontariamente…

Buon giorno, su internet ho trovato una vostra risposta a una domanda di una ragazza riguardande la sfera sessuale e volevo chiederle una cosa riguardante a un fatto che mi è successo il 26/12. Premetto che sono vergine, con il mio ragazzo da 7 mesi abbiamo iniziato a praticamente preliminari senza però mai farlo. Verso settembre era successo che a seguito di una masturbazione che lui aveva fatto a me mi era uscito del sangue (immagino per il fatto che sia andato troppo veloce). Il 19 dicembre sera abbiamo fatto petting (preliminari) e anche il 23. Il 26 mi è uscito un po’ di sangue, e da allora vivo con l’ansia che sia perché io sia incinta. Non ho mai fatto sesso e non ha mai eiaculato vicino alla vagina, ma vivo con l’ansia che magari una goccia sia entrata involontariamente. Sono una persona molto ansiosa. Abbiamo prestato sempre molta attenzione, ma dal 26 continuo a pensare che una goccia sia entrata mettendomi incinta (non so come o dove) l’unica cosa che mi viene in mente é che il 23 a seguito della eiaculazione una goccia è caduta sulla sua pancia e io ero messa a cavalcioni nuda all’altezza del suo ginocchio ,sdraiati e nudi sembri, e che magari la goccia é scivolata fino ad entrare anche se i nostri corpi erano a contatto. É possibile che io sia incinta? o questa perdita sia altro? Grazie per l’attenzione e mi scusi ancora per il disturbo.

Anonima


Cara Anonima,
da quello che ci racconti non sembra ci siano rischi significativi per una gravidanza in quanto non vi è stata nessuna penetrazione o eiaculazione interna. Considerato che il liquido seminale a contatto con superfici esterne o esposto all’aria tende a seccarsi in poco tempo perdendo quindi la sua capacità fecondativa. Essendo gli organi genitali distanti è difficile che la goccia possa aver generato la gravidanza in quanto difficilmente gli spermatozoi potrebbero risalire le tube per raggiungere l’ovulo maturo rilasciato durante il periodo fertile della donna. Potrebbero esserci dei rischi qualora ad esempio  con un dito molto sporco di sperma appena eiaculato ci fosse una penetrazione. Sempre se ovviamente la donna si trova nel suo periodo ovulatorio. Le perdite che hai avuto il 26, sono state continue, abbondanti delle macchie? Ci sembra di capire che non sono state come quelle precedentemente descritte legate ai preliminari. Sicuramente se c’è uno sfregamento intenso e una secchezza vaginale potrebbero creare delle abrasioni sulle pareti vaginali che possono provocare delle piccole macchie di sangue. Se le perdite sono continue potrebbero anche essere correlate ad episodi di spotting. E lo stress è un fattore che incide molto.  Non dovrebbero esserci rischi significativi ma nel caso in cui dovessero persistere queste perdite potresti rivolgerti al tuo ginecologo di fiducia per approfondire meglio la causa. Per il futuro potresti scegliere insieme al tuo ragazzo uno tra i diversi metodi contraccettivi in commercio, che possano farvi vivere l’intimità in maniera sicura e serena. 
In ogni caso per adesso cerca di stare tranquilla. Se hai ulteriori dubbi o domande puoi scriverci.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it