La CIA rilascia migliaia di documenti relativi agli UFO

Oltre 2000 file caricati su The Black Vault

Una collezione di 2.780 pagine relative a “fenomeni aerei non identificati” raccolti dalla CIA dagli Anni 80. The Black Vault – un archivio online di documenti relativi agli UFO gestito dall’autore John Greenwald Jr., ha pubblicato una raccolta di più di tre decenni di file governativi sugli oggetti volanti non identificati, fruibili gratuitamente in download. I documenti sono stati archiviati dalla CIA in un unico CD-ROM, noto come “UFO collection”, “collezione di UFO”.

Dopo anni di appello al Freedom of Information Act (FOIA), la legge sulla libertà di informazione che garantisce la trasparenza e il diritto di accesso alle informazioni della pubblica amministrazione, lo scorso anno Greenwald ha acquistato il disco e ha finito di caricarne i contenuti in PDF online su Black Vault.

Cosa contengono i documenti della CIA

I file riportano numerosi “misteri” UFO. Tra questi, ad esempio, un documento del 1957 che fa riferimento al Dr. Leon Davidson e alla sua richiesta di identificazione di un “Messaggio spaziale”. In un altro file si parla di una misteriosa esplosione avvenuta di notte in una cittadina in Russia. E ancora, è presente il rapporto del 1976 dell’allora vicedirettore del governo per la scienza e la tecnologia, che consegnò a mano un misterioso documento su un UFO.

Un rapporto del 23 settembre 1977 delinea un “Fenomeno naturale insolito osservato a Karella”. Per 10-12 minuti, un oggetto descritto come una stella ha attraversato la città e ha brillato di luce intensa. Non si contano i documenti  di avvistamenti di oggetti volanti non identificati nel mondo, come quello del 13 agosto 1957 in Iran, o un report datato 22 ottobre 1959 in Ucraina.

2021-01-15T11:01:56+01:00