Ecco perché la sigla di Dawson’s Creek su Netflix non è “ANUWANUWEI”

First reaction: shock!
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

La prima gioia del 2021 è arrivata: su Netflix è finalmente disponibile Dawson’s Creek, la serie cult Anni 2000 che ha riscritto le regole dei teen drama televisivi. Se stai per premere sul tasto play e goderti tutti gli episodi dal primo all’ultimo, dovrai essere consapevole di una dolorosa realtà. La sigla non è l’iconica ANUWANUWEI, per i più pignoli “I don’t want to wait” di Paula Cole.
Ma perché Netflix ha commesso un simile abominio?

In realtà non dipende dal colosso di streaming.
La questione è legata come sempre ai soldi: tutto ha un prezzo, anche la sigla di una serie tv.

L’opening “I Don’t Want to Wait” non è presente neanche negli altri Paesi dove Netflix è disponibile e, tornando indietro nel tempo, in realtà manca anche nelle primissime versioni dei DVD americani.
Il problema è nato quando Sony Pictures ha deciso di acquistare i diritti per utilizzare “I Don’t Want to Wait” solo per la trasmissione on-air, escludendo home video e streaming.
Questo perché la vendita dei DVD non ha dato i risultati sperati e per l’azienda non è valsa la pena investire i soldi in un acquisto a lungo termine e aperto.

La canzone utilizzata adesso come apertura di Dawson’s Creek è “Run Like Mad” dell’artista folk canadese Jann Arden, scritta in origine appositamente per la serie.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Gloria Marinelli
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it