C’è un fumetto che racconta e disegna le foto che hanno cambiato il mondo

Con il suo graphic journalism, Elleni dà voce agli eventi e alla storia di 30 scatti che appartengono alla nostra memoria collettiva

18 Gennaio 2021

Roma – Da qualche mese, negli scaffali delle librerie trovate ‘Foto straordinarie – la storia delle 30 fotografie che hanno cambiato il mondo’. L’editore è BeccoGiallo e il reparto è quello dei Fumetti. Elleni, l’autrice, ha raccontato e disegnato quegli scatti che hanno segnato un’epoca diventando un simbolo storico e culturale.

Con il suo graphic journalism, la fumettista dà voce in modo diretto e giocoso alla storia che c’è dietro alle fotografie ma anche agli eventi storici. Un regalo ai tempi di Instagram e di internet, dove imbattersi nelle immagini è sempre più facile ma approfondire richiede curiosità e determinazione.

Nei 30 capitoli, uno per fotografia, ci sono – tra gli altri – la ragazza afghana di Steve McCurry, Morte di un miliziano lealista di Robert Capa, la Madre migrante di Dorothea Lange, simbolo della grande depressione americana. E poi ancora Il monaco che brucia di Malcom Browne, simbolo di lotta e resistenza contro ogni forma di repressione (Saigon, Vietnam 1963), lo storico bacio socialista di Regis Bossu, gli occhiali macchiati di sangue di John Lennon e la famosa immagine dello studente davanti al carro armato in piazza Tienanmen ripreso da Jeff Widener.

Per esempio qual è la storia de’ La tregua di Natale? (1914) La foto immortala tedeschi e britannici alle prese con una partita di calcio durante la Prima Guerra Mondiale.

Ecco qui un paio di tavole di Elleni con il suo racconto


Gli scatti scelti dall’autrice sono solo alcuni di quelli che entrano di diritto nella nostra memoria collettiva.

L’obiettivo è condurre i lettori in un viaggio a colori tra i momenti salienti del nostro vissuto, un’opportunità per farsi delle domande e iniziare un viaggio ancora più lungo fatto di domande, riflessioni e ragionamenti.

2021-01-18T11:26:36+01:00