Facciamo sesso regolarmente ma i miei genitori non lo sanno…

 

Cari esperti,
mi trovo in una situazione molto difficile: sono fidanzata da un anno e mezzo con un ragazzo e facciamo sesso regolarmente ormai da un po’ di tempo…ovviamente i miei genitori non lo sanno e non ho nessuna intenzione di dirglielo, anche perché sono molto all’antica del tipo che il sesso si fa dopo il matrimonio…vbb…comunque il problema è che non mi mandano a dormire da lui proprio perché hanno paura che si creerebbe l’occasione per fare sesso! Non so come dirglielo che già lo facciamo e ogni
weekend è una guerra e si finisce con il litigare pesantemente…vorrei solo questa piccola libertà ma come faccio a parlare di una cosa così a delle persone così chiuse??


Martina, 17 anni


Cara Martina l’argomento sesso con i genitori alla tua età viene vissuto molto spesso come un tabù: viene sentito dai ragazzi come un aspetto privato della propria vita da tutelare e da parte dei genitori come una sfera delicata difficilmente approcciabile. Talvolta può esser difficile arrivare alla condivisione di questo argomento, specialmente quando i genitori hanno idee piuttosto ferme o come dici tu all’antica. 
Probabilmente l’idea che tu possa dormire con lui per loro non è facilmente digeribile, forse c’è bisogno di tempo per arrivare ad una possibile accettazione.  

Hai con entrambi lo stesso dialogo? Hai pensato per esempio di provare a sfiorare l’argomento sessualità-intimità con tua madre per esempio? 

Il parlare della sessualità con i propri genitori avviene in modo graduale, talvolta loro possono provar imbarazzo, ma potresti iniziare ad improntare l’argomento gradualmente cominciando con uno di loro. 

Capiamo quanto tu possa desiderare trascorrere il weekend con il tuo ragazzo, ma forse solo costruendo un dialogo con loro più aperto, sereno e basato sulla fiducia reciproca puoi cominciare a chiedere loro qualche piccola libertà in più.  

Sarebbe possibile eventualmente proporre loro di far dormire il tuo ragazzo a casa vostra? Forse sentendo maggiore controllo della situazione potrebbero accettare. 
Se pensi che questo sia ancora difficile da proporre puoi pensare di promuovere maggiormente la conoscenza da parte dei tuoi genitori di questo ragazzo parlandone di più e permettendo una maggiore frequentazione in loro presenza (studiare insieme a casa tua o altre attività pomeridiane) Sapere che è una persona affidabile, in un certo senso, può rassicurarli ed essere intanto un buon punto di partenza.

Litigando come hai visto diventa difficile ottenere qualcosa, per arrivare ad un compromesso è importante conversare con calma cercando di avanzare delle richieste graduali e facendo arrivare anche il proprio sentire. 

Facci sapere cosa ne pensi. 

Un caro saluto! 

Autore: L'èquipe degli esperti
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it