Verso il Super Bowl, ecco cosa aspettarsi dalla performance di The Weeknd

Verso il Super Bowl, ecco cosa aspettarsi dalla performance di The Weeknd

L’artista salirà sul palco dell’Halftime Show di Pepsi domani notte regalando un medley dei suoi più grandi successi
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Una performance cinematografica sulla scia di quanto costruito con l’era di “After Hours”. È questo l’indizio principale svelato da The Weeknd per la sua performance all’Halftime Show di Pepsi che lo vedrà protagonista domani notte al 55esimo Super Bowl.

Il palco

Il cantautore regalerà una carrellata dei suoi pezzi più celebri per un totale di circa 13 minuti. Parola d’ordine innovazione, a partire dal palco che occuperà soltanto parte del Raymond James Stadium di Tampa Bay, in Florida, dove si svolge l’evento. Ed è stato lo stesso Abel a raccontare, nella conferenza stampa di presentazione dell’Halftime, qualche dettaglio: “Per via del Covid e per la sicurezza dei giocatori e dei lavoratori, abbiamo costruito il palco all’interno dello stadio. Abbiamo usato il campo ma abbiamo fatto anche qualcosa che non è stato mai fatto ma non dirò di più”.

Niente “sangue” sul palco

Non si sbilancia troppo l’artista che assicura di aver messo da parte fasce e sangue finto, che nelle recenti performance e negli ultimi video hanno coperto il suo volto a simboleggiare “l’assurda cultura delle celebrity di Hollywood che li porta a manipolare il loro viso per piacere ed essere accettati”.

Il racconto continuerà ma su un livello diverso: “Voglio essere rispettoso degli spettatori che guarderanno da casa. Incorporerò parte della story line creata con i video. È coerente con la storia che ho raccontato quest’anno, quindi continuerò ma sicuramente sarà una performance per tutta la famiglia. Proverò a fare del mio meglio”.

Capitolo ospiti: ci sarà Ariana Grande?

Da sempre l’Halftime Show, l’evento musicale più visto dell’anno capace di catalizzare oltre 104 milioni di persone, vede il performer principale accompagnarsi con alcuni colleghi.

Nel caso di The Weeknd si è parlato molto della presenza di Ariana Grande, con la quale ha realizzato non pochi singoli. Dalla hit “Love me harder” a uno dei pezzi dell’ultimo disco della popstar “Off the table”. Sembra, però, che i rumors rimarranno tali.

“Non c’era molto spazio da colmare nella narrativa e nella storia della performance. Non ci sarà nessuna special guests”, ha dichiarato The Weeknd.

Una performance da 7 milioni di dollari

Insomma, Abel riempirà da solo tutti e 13 i minuti a sua disposizione ma non ha intenzione di deludere i suoi fan. L’interprete di “Blinding lights” ha speso ben 7 milioni di dollari – da aggiungere al budget a lui fornito da Pepsi – per creare qualcosa di indimenticabile. La setlist, ovviamente, è top secret. Qualche indizio, però, lo abbiamo con l’ultima uscita discografica del cantautore canadese.

In versione fisica e digitale, è disponibile “The Highlights”, il primo greatest hits di The Weeknd. Si tratta di una collezione delle sue più grandi hit. Da  “Starboy” a “Call out my name”, passando per “Save your tears” a “Feel it coming”.

Di tracce di successo The Weeknd ne ha non poche e indovinare quelle che porterà sul palco è difficile. Non resta che attendere la performance che, in Italia, si potrà seguire su Rai 2. Il collegamento con la partita, intervalata dall’esibizione, è intorno alla mezzanotte nostrana.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Giusy Mercadante
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it