Super Bowl LV, guarda l'Halftime Show di The Weeknd

Super Bowl LV, guarda l’Halftime Show di The Weeknd

Il cantautore ha regalato "una performance cinematografica" come aveva promesso
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Un coro imponente e le note di “Call out my name” che lo introducono. È iniziato così l’Halftime Show di Pepsi con The Weeknd, protagonista musicale al 55esimo Super Bowl, andato in scena la scorsa notte. Un’edizione un po’ sottotono per via delle norme anti Covid ma pur sempre un evento, che a metà tempo ha visto trasformarsi  il Raymond James Stadium di Tampa Bay, in Florida, in una location hollywoodiana.

D’altronde, The Weeknd – che vestiva una giacca rossa brillante di Givenchy – aveva promesso una “performance cinematografica” diversa da tutte quelle viste finora. A iniziare dal palco, quest’anno costruito sugli spalti per rispettare le distanze e proteggere la sicurezza di tutti. Venticinque mila circa i tifosi sugli spalti. 

I ballerini

L’artista canadese ha, così, regalato una carrellata dei suoi successi più grandi muovendosi tra lo stage e il backstage, per poi alla fine invadere il campo con un gruppo di ballerini vestiti come lui e a faccia coperta da garze chirurgiche.

Il significato, spiegato dallo stesso cantautore qualche giorno fa, confluisce nella narrazione iniziata con i video dei singoli del suo suo ultimo disco, “After Hours”: simboleggiano “l’assurda cultura delle celebrity di Hollywood che li porta a manipolare il loro viso per piacere ed essere accettati”.

La setlist

Per quasi 14 minuti The Weeknd, accompagnato da una grande orchestra distanziata dietro di lui, è passato da “Starboy” a “Save your tears”, inserendo in setlist anche “Earned it” (dalla colonna sonora di 50 Sfumature di grigio), “The Hills”, “Can’t feel my face” e “I feel it coming”. Sul campo, poi, una marcia (intermezzo) sulle note di “House of balloons”e il gran finale con “Blinding lights”, la hit da un anno in cima alle classifiche. 

Il video

Ecco il video integrale della performance.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Giusy Mercadante
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it