Scuola, Luca Parmitano premia vincitori del concorso ‘Scrittori di Classe’

Promosso da Conad, il progetto è rivolto alle scuole primarie e secondarie di primo grado sul territorio nazionale, con l'obiettivo di diffondere il piacere della lettura e della scrittura
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Il sogno dello Spazio e le nuove frontiere della tecnologia uniti insieme nei racconti fantastici realizzati dagli studenti italiani. Si è tenuto oggi, presso la sede dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) di Roma, l’evento in streaming ‘La scuola, il futuro della nostra Comunità’, durante il quale sono state premiate le classi vincitrici della settima edizione di ‘Scrittori di Classe’. Promosso da Conad, il progetto è rivolto alle scuole primarie e secondarie di primo grado sul territorio nazionale, con l’obiettivo di diffondere il piacere della lettura e della scrittura.

Dopo avere affrontato tematiche come la sana e corretta alimentazione, lo sport, l’ambiente e la resilienza, la scelta del tema della settima edizione è stata lo spazio. È nato così ‘Storie Spaziali’, il libro realizzato in collaborazione con Agenzia Spaziale Italiana (ASI), European Space Agency (ESA) e Associazione Nazionale Insegnanti di Scienze Naturali (ANISN). Un progetto didattico sulla presa di coscienza dei problemi ambientali del nostro pianeta, visti dallo spazio. Sono state oltre 22mila le classi iscritte provenienti da oltre 7.600 scuole, con più di 6mila racconti pubblicati sulla piattaforma dedicata al progetto.

“Lo spazio e le attività spaziali servono a facilitare la vita quotidiana sulla terra e preparare un futuro migliore e sostenibile per i ragazzi. Il futuro è loro- ha detto in apertura Giorgio Saccoccia, presidente di ASI- Tramite iniziative come queste, gli studenti capiscono come le attività spaziali e le ricerche scientifiche permetteranno loro di avere un futuro migliore. E spero che, nel futuro, grazie ai loro studi potranno contribuire all’evoluzione dell’attività spaziale”. Saccoccia ha poi aggiunto che l’Agenzia Spaziale Italiana sta raccogliendo idee e racconti da scuole e ospedali per “portarli sulla Luna”, e “spero che potranno esserci anche i racconti realizzati dai ragazzi”.

A premiare le scuole vincitrici un ospite d’eccezione, l’astronauta italiano Luca Parmitano, che ha ricordato ai ragazzi l’importanza dello studio e l’attenzione all’ambiente.

“Studiate tanto, qualsiasi sia la destinazione a cui mirate, perché studio è investimento- ha detto Parmitano- Bisogna studiare per poter vivere una vita senza barriere e senza paura. Perché l’unico antidoto alla paura è la conoscenza”.

“In un periodo così complesso abbiamo voluto confermare e rafforzare il nostro impegno per la scuola e per le nuove generazioni, che rappresentano il futuro della nostra Comunità- ha commentato Francesco Pugliese, amministratore Delegato di Conad- Siamo convinti che investire in iniziative che abituino i ragazzi a comunicare pensieri, valori e ideali sia un bene per la crescita di tutto il Paese. È il nostro modo per fare rete sul territorio, per avere un ruolo attivo nel mondo della scuola grazie a Coperative e Soci che lavorano quotidianamente al servizio delle Comunità”.

Le 12 storie saranno pubblicate in un unico grande volume intitolato ‘Storie Spaziali’, arricchito dagli approfondimenti a cura dei partner scientifici del progetto, che sarà disponibile nei punti vendita ad insegna Conad aderenti all’iniziativa in tutta Italia a partire dal 22 febbraio 2021. Durante l’evento sono intervenute anche la responsabile Education ASI, Germana Galoforo e il presidente ANISN (Associazione Nazionale Insegnanti di Scienze Naturali), Paola Bortolon.

Le 12 classi vincitrici della settima edizione di ‘Scrittori di Classe’, premiate oggi da Luca Parmitano, sono:

  • la classe 2A della scuola primaria ‘Moretti’ di Cesena; 
  • la 4B della paritaria ‘SS. Sacramento’ di Frascati (Roma);
  • la 3C della primaria ‘Don Milani’ di Giulianova (Teramo); 
  • la 4A, della scuola ‘Viale Giotto’ di Grosseto
  • la 3A, della primaria ‘Macchiagodena Capoluogo’ di Macchiagodena (Isernia);
  • la 2B della scuola secondaria di primo grado ‘L. Sturzo’ di Marsala (Trapani);
  • la 3C della scuola primaria ‘Munari’ di Monza;
  • la 4° della ‘A. Alloesioi di Priocca (Cuneo);
  • la 4C della scuola primaria ‘ Leopardi – Pieve via Kennedy’ di Reggio Emilia;
  • la 1B della secondaria di primo grado ‘S. Filomena’ di San Giovanni in Marignano (Rimini);
  • la 5° della primaria ‘via Sicilia Serramanna’ di Serramanna (Sud Sardegna) 
  • la 5B della primaria ‘Frazione Collevalenza’ di Todi (Perugia).
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Chiara Adinolfi
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it