Possibile che qualche traccia di sperma abbia portato ad un concepimento?…

Anonima, 18 anni,Ieri 25 sett, al 12esimo giorno del mio ciclo,ho praticato dei preliminari col mio ragazzo. Premetto che il mio ciclo non è regolare(anzi è piuttosto lungo) e che sono sicurissima di non aver ancora ovulato dato che ero ancora nella prima settimana post-ciclo,con poco muco e pastoso.
Dopo aver eiaculato tramite sesso orale,si è levato bene il pene e le mani e dopo mezz’ora circa (o venti minuti) mi ha solo sfiorato le grandi labbra con le stesse mani. Possibile che qualche traccia di sperma abbia portato ad un possibile concepimento? il contatto è stato esterno e per di più le mani erano praticamente pulite dopo essersele lavate, no?
E poi ho un’altra domanda..come si spiega la fuoriuscita di sangue quando mi masturba? Sono capitati vari episodi: E’ lì magari che lavora con un dito e all’improvviso si ferma notando appunto del sangue. Non credo siano episodi da riferire ancora alla rottura dell’imene, ma a questo punto non me li spiego.
Vi ringrazio per l’attenzione e la gentilezza infinita.
,

Cara Anonima,
concordiamo con te sul fatto che con il solo contatto esterno della mano con gli organi genitali, per lo più lavata precedentemente, non può avvenire la fecondazione.
Riguardo alle perdite di sangue durante la masturbazione, è possibile che tu non sia abbastanza lubrificata e/o che il tuo partner non sia propriamente delicato nel movimento, quindi si possono venire a creare delle piccole lacerazioni.
Se così fosse basta aspettare un po’ di più e aumentare la fase dei preliminare, in modo tale da raggiungere la giusta eccitazione e, nel caso, puoi guidare tu stessa il tuo ragazzo nell’esplorazione del tuo corpo, in modo da rendere tutto più delicato.
In caso contrario si potrebbe supporre la presenza di un’infiammazione, ma andrebbe appurata dal tuo ginecologo con una visita.
Un caro saluto!
,26-09-2014,Sessualità-SeSso è meglio,masturbazione

Autore: L'èquipe degli esperti
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it