Ho problemi con il gioco e le scommesse e spendo tantissimi soldi…

Salve, purtroppo ho problemi con il gioco soprattutto con le scommesse calcistiche per cui spendo tantissimi soldi e anche con i gratta e vinci. Lavoro saltuariamente come giardiniere e guadagno poco ma spesso spendo tutto quello che guadagno in un giorno; a volte mi ha prestato i soldi la mia compagna o mia sorella perché dovevo pagare delle cose e non sapevo come fare. Spesso cerco di non giocare ma poi penso che potrei vincere e così ci provo, ma anche se vinco o se perdo poi continuo. Pensavo non fosse un problema ma la mia compagna insiste che lo è e attualmente se ne è andata via di casa perché non avevo pagato il gas e ce l’hanno tolto. Mi sento disperato ho bisogno di soldi ma in questo periodo il lavoro va male e da quando sono rimasto da solo la situazione va anche peggio non so a chi rivolgermi non so davvero cosa fare

Anonimo


Caro Anonimo,
dal tuo racconto non emerge solo la difficoltà o la preoccupazione ma la consapevolezza di trovarti di fronte ad un utilizzo del gioco non adeguato e questo è un punto di partenza fondamentale.
Talvolta il gioco può diventare una vera e propria dipendenza compromettendo anche tutti i legami affettivi che abbiamo costruito nel tempo. Nella fase inziale della dipendenza prevalgono sicuramente aspetti adrenalinici e di piacere che ci fanno sentire vivi nel momento in cui giochiamo, consci del fatto che possiamo controllare la situazione. Ma tu stesso ti sei accorto che la situazione sfugge di mano facilmente. 
Sarebbe interessante provare a capire cosa c’ è che ti porta a perdere il controllo spingendoti dunque a giocare. Probabilmente inizialmente per te era solo uno sfizio,
un desiderio momentaneo che però  poi si è trasformato in un impulso irrefrenabile. Sicuramente anche una posizione lavorativa non stabile non aiuta, ci spinge a sentirci frustrati, impotenti e pronti a lasciarci andare o a cercare soluzioni non sempre funzionali. 
Ma ci sembra importante partire da questa richiesta di aiuto, prova a confrontarti con uno Psicologo che possa sostenerti in questa fase trovando strategie più funzionali. Dimostra alla tua compagna che hai capito i tuoi errori e che sei pronto a metterti in discussione. Siamo certi che questo passo potrà aprire nuove comprensioni.
Potresti anche rivolgerti  alla tua Asl di riferimento che saprà indirizzarti presso il servizio per la cura delle dipendenze patologiche da gioco.
Speriamo di esserti stati di aiuto.
Un caro saluto! 

22 Febbraio 2021