Cade dalla nave: sopravvive 14 ore nell’oceano aggrappandosi ad una boa

La disavventura di un 52enne ha fatto il giro del mondo

Più di 14 ore in acqua aggrappato ad una boa. Così si è salvato Vidam Perevertilov, ingegnere lituano di 52 anni che lo scorso 16 febbraio ha rischiato di annegare nell’Oceano Pacifico.
L’uomo è caduto in mare dalla nave cargo Silver Supporter su cui si trovava alle 4 di mattina, mentre navigava tra il porto di Tauranga, in Nuova Zelanda, e le isole Pitcairn.

Solo, senza un salvagente, totalmente in balia dell’oceano, è riuscito a raggiungere una piccola boa di segnalazione, rimandovi aggrappato per diverse ore.
L’equipaggio della Silver Supporter, infatti, si è accorto dell’assenza di Perevertilov solo dopo 6 ore la sua caduta. Il capitano ha invertito la rotta, dando inizio alle ricerche.

Il naufrago è stato tirato fuori dall’acqua, esausto e disidratato, intorno alle 18, 14 ore dopo la caduta.

2021-02-25T16:33:37+01:00