Io e il mio ragazzo ci siamo incontrati nel bagno e ci hanno scoperti…

Salve, sono una studentessa del Liceo **** di Roma e vi scrivo perché a scuola è successa una cosa
veramente spiacevole. Io e il mio ragazzo ci siamo incontrati nel bagno (dato che facendo due classi
diverse non ci possiamo più vedere neanche a ricreazione) e siamo stati scoperti da un bidello che è
andato subito a riferirlo ai nostri prof. Ora a scuola si è aperto un caso gigante per questa sciocchezza,
tutti dicono che stavamo facendo sesso al bagno quando non è assolutamente vero! La cosa mi ha creato
grossi problemi con i miei genitori e mi è passata totalmente la voglia di tornare a scuola, mi vergogno
tantissimo e solo l’idea di tornarci mi provoca dei forti attacchi di ansia. Ora sono quattro giorni che non
frequento e non so proprio dove trovare la forza per riprendere la vita normale. La cosa che mi dà più fastidio è che sia girata una notizia falsa, anche perché non mi verrebbe mai in mente di fare sesso a
scuola! È tutto veramente pesante, magari avete qualche consiglio su come affrontare la situazione…grazie mille

Anonima, 16 anni


Cara Anonima, comprendiamo come l’accaduto possa esser stato spiacevole per te, soprattutto se il fatto successo non corrisponde a quanto raccontato a scuola, che è frutto della fantasia di altri. 

Hai avuto modo di chiarire quanto successo con le persone a te più vicine, con i tuoi genitori e gli insegnanti? Forse dovresti provare a insistere a difendere la tua posizione e la tua versione dei fatti, motivando cosa ti ha spinto a infrangere una piccola regola. 

Immaginiamo come la prima reazione possa stata quella di imbarazzo o colpa, seppur tu non abbia compiuto le azioni che gli altri ti additano.  

Capiamo come tu possa esserti sentita oggetto di critiche e quindi in preda all’ansia. 

Per questo crediamo che sarebbe importante poter avere un dialogo aperto con i tuoi insegnanti e far comprendere loro quanto questa vicenda stia compromettendo la tua serenità e la voglia di rientrare in classe. Forse c’è bisogno di gettare un pò di acqua sul fuoco per tornare alla normalità. 

Per questo puoi chiedere aiuto anche ai tuoi genitori, magari loro potrebbero intermediare e chiedere al dirigente o ai tuoi insegnanti di arginare l’accaduto e ristabilire un clima favorevole nei tuoi confronti e per il tuo rientro. 

Se vuoi potresti pensare anche rivolgerti allo sportello di ascolto psicologico, se presente nella tua scuola, per avere un appoggio in più in questo momento, ritrovare la fiducia e la forza per rientrare con serenità. 

Se vuoi torna a scriverci per farci sapere come va. 

Un caro saluto! 

Autore: L'èquipe degli esperti
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it