Al Quirinale la premiazione del concorso dedicato all’8 marzo

Ministro Bianchi: “Il livello di democrazia di un Paese si misura sul grado di partecipazione delle donne alla vita della comunità nazionale”

ROMA – In occasione della Giornata internazionale della Donna, il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ha partecipato alla cerimonia di premiazione delle scuole vincitrici del concorso nazionale ‘Con rispetto. Educando’, al Palazzo del Quirinale, alla presenza del Capo dello Stato, Sergio Mattarella.

“Educare vuol dire educare al rispetto, al rifiuto di ogni violenza e di ogni discriminazione, vuol dire imparare a vivere insieme- ha sottolineato il ministro- Il livello di democrazia di un Paese si misura sul grado di partecipazione delle donne alla vita della comunità nazionale e sull’effettiva possibilità che hanno di esercitare i loro diritti”, ha aggiunto.

Il ministro ha poi premiato le scuole che si sono distinte nel concorso dedicato all’8 marzo, giunto alla sua quattordicesima edizione, e promosso annualmente dal ministero dell’Istruzione, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica. Il concorso è rivolto a tutte le scuole, con l’obiettivo di promuovere l’approfondimento e la riflessione sull’educazione al rispetto nelle relazioni private, nei luoghi di lavoro e in tutti gli spazi di vita, facendo leva sui trattamenti discriminatori, sui linguaggi sminuenti, derisori e aggressivi e sulle prevaricazioni psicologiche, a ventisei anni dalla Conferenza mondiale sulle donne di Pechino. A conclusione dell’evento è stato trasmesso un video con le opere vincitrici e con alcuni pensieri sui lavori svolti dalle studentesse e dagli studenti.

Di seguito le scuole vincitrici del concorso:

  • Sezione Scuola dell’Infanzia Menzione speciale

Scuola: I.C. Rignano-Incisa – Rignano sull’Arno (FI), per l’elaborato “Vita a scuola e scuola di vita!”.

Scuola I.C. “Leopoldo Montini” – Campobasso, per l’elaborato “Ti racconto… il rispetto”.

  • Scuola Primaria I Premio

Scuola: I.C. “Leopoldo Montini” – Campobasso, per il lavoro “Rispetto chiama rispetto”.

  • Scuola Primaria II Premio

Scuola I.C. Settimo San Pietro – Cagliari, per il lavoro “La leggenda dell’origine del Rispetto”.

  • Scuola Primaria III Premio

Scuola I.C. Castelvetro “C. Cavedoni” – Levizzano (MO), per il video “Rispetti. Amo. Ci”.

  • Scuola Primaria Menzione speciale

Scuola I.C. Agnesi Desio – Desio (MB), per il poster “Make up”.

  • Scuola Secondaria I Grado I Premio

Scuola I.C.70 Marino Santa Rosa – Napoli, per il lavoro “Ottozero”.

  • Scuola Secondaria I Grado II Premio

Scuola I.C. “Rita Levi Montalcini”- Missaglia (LC), per il lavoro “Con rispetto, educando”.

  • Scuola Secondaria I Grado III Premio

Scuola I.C. 1° Castelfranco Veneto (TV), per l’opera “Stop alla violenza”.

  • Scuola Secondaria II Grado I Premio

I.I.S. Via delle Scienze – Colleferro (RM), per l’elaborato “Dalla bocca al cuore”.

  • Scuola Secondaria II Grado II Premio

I.T.C.G. “A. Oriani” – Faenza (RA), per l’elaborato “Beautiful”.

  • Scuola Secondaria II Grado III Premio

Liceo “G. Pascoli” – Bolzano, per l’opera “Vari titoli”.

2021-03-08T15:57:01+01:00