Inaugurata Didacta Italia, quest’anno interamente online

L'evento nazionale sul mondo della scuola che fino a venerdì 19 marzo ospiterà 647 appuntamenti online tra seminari, webinar e workshop.

16 Marzo 2021

ROMA – È partita questo pomeriggio, in diretta streaming, la quarta edizione di Didacta Italia 2021, l’evento nazionale sul mondo della scuola che fino a venerdì 19 marzo ospiterà 647 appuntamenti online tra seminari, webinar e workshop. Docenti, educatori, dirigenti scolastici, esperti e le principali aziende del settore avranno la possibilità di confrontarsi per cercare di trovare insieme e in modo sinergico nuovi approcci e soluzioni innovative per riformulare il sistema scolastico italiano, alla luce dell’emergenza pandemica globale.

“La scuola non si arrende, e anche nei momenti più difficili diventa il luogo in cui si esplora il futuro, in cui tutte le componenti della società si mettono insieme per andare oltre– ha detto in un videomessaggio il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi- Più che una fiera, Didacta è una grande agorà in cui si ragiona sul nostro sistema educativo e su cosa sarà il nostro paese. Una scuola che dev’essere inclusiva, deve saper integrare, deve essere il pilastro del nostro sviluppo”.

“Quest’anno ci troviamo di fronte alla sfida dell’online- ha commentato il presidente di Indire, Giovanni Biondi– non sarà semplice, ma questa pandemia ha permesso anche alla scuola di accelerare il processo di innovazione e introdurre nuovi linguaggi. Siamo di fronte a una trasformazione del modello scolastico, e Didacta rappresenta il punto di incontro di tante competenze. Dobbiamo pensare a come costruire in modo nuovo la scuola di domani, trasformando il modello scolastico novecentesco”. 

In diretta dalla sala Verde di Villa Vittoria di Firenze Fiera, sono intervenuti anche il presidente di Firenze Fiera, Lorenzo Becattini, e il sindaco di Firenze, Dario Nardella. L’evento è stato presentato da Paola Concia, coordinatrice del comitato organizzatore di Didacta.

“La scuola è luogo di sperimentazioni, un luogo dove non si formano solo studenti ma cittadini- ha detto Nardellaè il cuore del nostro Paese e della nostra società. Per questo la chiusura delle scuole, anche in una situazione di emergenza come questa, deve essere l’estrema ratio. Didacta, però, deve saper guardare anche oltre l’emergenza. È il laboratorio più innovativo e concreto di trasformazione del mondo della scuola”.

Il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, ha sottolineato invece il ruolo di confronto e formazione svolto dalla scuola, e Didacta “sarà uno stimolo forte perché la scuola possa sentirsi centrale nelle nostre comunità”. In collegamento, sono intervenuti anche Vincenzo Zara in rappresentanza del ministero dell’Università e Ricerca, e Theodor Niehaus, presidente di Didacta Germania. Infine, hanno preso parola l’assessora all’Istruzione, Università e Ricerca della Regione Toscana, Alessandra Nardini, e Sara Funaro, assessora all’Educazione e Welfare del Comune di Firenze.

2021-04-29T17:45:39+02:00