Quante sono le giovani vittime del Covid? I dati nella Giornata che ricorda chi non ce l’ha fatta

Una malattia che si è rivelata letale per le persone di età avanzata, ma non ha risparmiato bambini e ragazzi
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print
Hanno nomi e cognomi anche se nelle statistiche sono solo numeri.  Oggi, 18 marzo, è la Giornata nazionale in memoria delle vittime del Covid. Un virus che si è rivelato letale soprattutto per le persone di età avanzata, ma che non ha risparmiato i giovani.  Quanti sono i ragazzi che non ce l’hanno fatta? 
Secondo i dati dell’Iss, al 1 marzo erano 254 i morti di Sars Cov-2 con età inferiore ai 40 anni (152 uomini e 102 donne con età compresa tra 0 e 39 anni). 
“Di 62 pazienti di età inferiore a 40 anni non sono disponibili informazioni cliniche – si legge nel report sulle caratteristiche dei deceduti – Degli altri pazienti,  156 presentavano gravi patologie preesistenti (cardiovascolari, renali, psichiatriche, diabete, obesità) e 36 non avevano diagnosticate patologie di rilievo”. 
 
Andando nel dettaglio:

sono 10 i decessi di età compresa tra 0 e 9 anni

11 le vittime tra 10 e 19 anni

50 vittime di età compresa tra 20 e 29 anni
183 i decessi tra 30 e 39 anni
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Piero Bonito Oliva
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it