Lana Del Rey annuncia un disco contro chi l’accusa di appropriazione culturale

Sarà il secondo lavoro del 2021. Venerdì 20 marzo l'artista aveva pubblicato “Chemtrails over the country club”

ROMA – Instancabile e con tanta voglia di parlare attraverso la musica. A pochi giorni dall’uscita del suo ultimo disco “Chemtrails over the country club”, Lana Del Rey annuncia la data di uscita di un nuovo lavoro. Sarà disponibile dal primo giugno “Rock candy sweet”. Un titolo dolce per trattare l’argomento numero uno nelle critiche che le sono state sempre rivolte: quello dell’appropriazione culturale.

     Visualizza questo post su Instagram           

Un post condiviso da Lana Del Rey (@lanadelrey)

Lana, nella sua produzione, secondo i critici, inneggerebbe a normalizzare la condizione di donne troppo fragili per dire di no a uomini possessivi e dominatori. Come se non bastasse, la cantautrice è stata anche accusata di razzismo dopo i suoi commenti riduttivi riguardanti la musica di colleghe come Beyoncé, Doja Cat, Cardi B, Nicki Minaj, Ariana Grande, Kehlani e Camilla Cabello. Tutte colpevoli di “mettere pochi vestiti, tradire e parlare di sesso”. Tematiche che l’artista ha affrontato rispondendo più volte (ne avevamo parlato QUI). Razzista, secondo i più, anche nell’usare il bianco e il nero nella cover del suo ultimo disco.

I media, così, continuano ad attaccare la Del Rey, come testimonia l’ultimo articolo di Harper’s Bazaar (ecco il LINK). Così, è arrivata una nuova risposta:

“Vorrei ringraziarvi ancora per articoli gentili come questo e per ricordarmi che la mia carriera è fondata sull’appropriazione culturale e sul rendere glamour gli abusi domestici. Combatterò questi pensieri nel mio prossimo disco, Rock Candy Sweet”.

L’album sarà il secondo del 2021 ma non arriva completamente a sorpresa. Già l’anno scorso, Lana aveva fatto sapere su Twitter di essere a lavoro due due progetti in contemporanea. 

2021-03-24T17:28:50+01:00