Instagram al lavoro su una piattaforma dedicata agli ‘under 13’

Dopo l'intervento del Garante privacy su TikTok, la piattaforma scende in campo per tutelare i giovanissimi

ROMA – Il rapporto social – minori sta finendo sempre di più sotto la lente d’ingrandimento di piattaforme ed istituzioni. Dopo l’intervento del Garante della Privacy, che a fine gennaio ha disposto il blocco di TikTok per gli unedr 13, anche Instagram scende in campo per tutelare i giovanissimi.

Instagram, le parole di Mosseri sul nuovo progetto

A diffondere la notizia, al momento relegata allo stato di ‘rumors’, è stata la piattaforma Buzzfeed news, che avrebbe intercettato delle note interne all’azienda di Menlo Park. L’intento è quello di dare vita ad una piattaforma in grado di tutelare i più piccoli dai pericoli del web e dall’intromissione di adulti sconosciuti. “I bambini chiedono sempre più spesso ai loro genitori se possono iscriversi ad app che li aiutano a stare al passo con i loro amici – ha scritto in una chat privata Adam Mosseri capo di Instagram – una versione di Instagram in cui i genitori hanno il controllo, come abbiamo fatto con Messenger Kids, è qualcosa che stiamo esplorando. Condivideremo più dettagli lungo la strada”. Dalle parole di Mosseri emerge così l’intento di un nuovo progetto seppur ancora in fase embrionale. L’informazione arriva a pochi giorni dalla stretta della piattaforma sugli under 13, che attraverso avvisi di sicurezza ha ‘messo in guardia’ i ragazzi dalle conversazioni con gli adulti.

Se da un lato Instagram ‘under 13’ risulta un’idea poco originale (perché già preceduta da piattaforme come Youtube Kids e Messenger Kids), dall’altro invece, la sua progettazione è significativa del fatto che la tutela dei piccoli è sempre più al centro del futuro delle grandi aziende del settore.

 

2021-03-22T15:57:53+01:00