Si è rotto il preservativo squarciandosi nella zona sotto il serbatoio…

Salve dottori spiego la situazione. Io e la mia ragazza abbiamo avuto il 27 febbraio un rapporto protetto da preservativo durante il quale io ogni tanto mi fermavo perché mi faceva un po’ la sensazione, seppur in maniera molto ridotta, di quando uno deve eiaculare ma senza aver eiaculato.
Cosa è successo, in pratica dopo aver reinserito con troppa foga il pene in vagina, si è rotto il preservativo squarciandosi nella zona sotto immediatamente il serbatoio.
Io e la mia ragazza per paura che durante quelle volte in cui avvertivo quelle fantomatiche sensazioni si fosse depositato liquido preseminale nel serbatoio o altro e questo poi una volta rottosi il preservativo sia entrato a contatto con la vagina, nel giro di un’ora (forse anche meno), siamo andati in farmacia e la mia ragazza ha subito assunto norlevo da 1, 5mg.
Ho letto poi articoli che dicono che norlevo nelle donne con peso elevato non è efficace e subito è partita una forte ansia che ancora mi attanaglia perché la mia ragazza è in sovrappeso.
Possiamo stare tranquilli ora o dobbiamo preoccuparci alla luce di quanto successo durante il rapporto e delle tempistiche di assunzione della pillola oppure del peso della mia ragazza? E riferisco anche che la mia ragazza dal 6 giorno dopo la pillola norlevo, ovvero il 5 marzo ha avuto perdite che sono partite marroncino chiaro/rosa miste al sangue il primo giorno, e poi per i giorni successivi una sorta di vero e proprio ciclo anticipato di 13/14 giorni. È efficace norlevo in questo caso descritto e dato il peso della mia ragazza superiore a ciò che ho letto online ovvero 80kg? È normale questo flusso di sangue così anticipato che è avvenuto? Lo chiedo poiché le mestruazioni non le sono venute quando dovevano arrivare ovvero il 18 marzo, ma come detto in precedenza c’è stato quel flusso anticipato di 13/14 giorni al 5marzo.
Oppure il farmacista doveva dare Ellaone? Io ho chiesto e lui poiché era passata un’ora mi ha garantito la massima efficacia e mi disse di stare tranquillo anche nel caso di una eiaculazione vera e propria.

Grazie mille, attendo risposte.

Giuseppe, 24 anni


Caro Giuseppe,
La contraccezione di emergenza, e nel vostro caso Norlevo, ha la massima efficacia se assunta nelle prime 12 ore dopo il rapporto a rischio e voi siete stati celeri nell’andare in farmacia; per quanto riguarda l’efficacia in caso di sovrappeso, sembrerebbe che Norlevo potrebbe essere meno efficace, ma la letteratura fornisce solo dati limitati e non conclusivi.
L’assunzione di un dosaggio ormonale importante è normale che possa portare variazioni sull’arrivo del ciclo; la tua ragazza ha avuto un anticipo di 14 giorni, ma è sembrato a tutti gli effetti un ciclo mestruale. Tieni conto che oltre al carico ormonale, anche lo stress della situazione e la paura ad essa collegata avrà inciso notevolmente. 
Del rapporto ci sembra di capire che non è stato completo e come ben sai un concepimento è possibile solo dopo un rapporto non protetto (eiaculazione interna alla vagina) durante il periodo fertile della donna. Inoltre, anche il farmacista al quale vi siete affidati vi ha detto di star tranquilli.
Come vedi ci sono diversi fattori rassicuranti, ma se la vostra preoccupazione persiste potrebbe essere utile effettuare un test di gravidanza e/o consultare il vostro medico di fiducia, così da togliervi ogni dubbio e ritrovare un pò di serenità.

Speriamo d’esserti stati d’aiuto e torna pure a scriverci per qualsiasi altro dubbio o perplessità.

Un caro saluto!
L’equipe degli esperti

 

 

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it