Blocco 181, annunciato il cast della prima serie di Salmo

Una storia d’amore, emancipazione femminile, conflitti generazionali, e, soprattutto, lotta per la conquista del potere
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Giovani e promettenti attori, affermati professionisti della regia, uno dei fotoreporter più noti e apprezzati al mondo: ecco i primi nomi che vanno a comporre il cast tecnico e artistico di Blocco 181, la nuova produzione Sky Original realizzata con TapelessFilm e Red Joint Film. Un progetto originale in cui Sky ha voluto il pioniere del rap italiano Salmo, in un ruolo per lui inedito: supervisore e produttore musicale ma anche produttore creativo e attore.

Alla regia della serie prodotta da Sky Studios – composta da otto episodi, ambientata tra le comunità multietniche della Milano di periferia – ci saranno Giuseppe Capotondi (Suburra – La serie, La Doppia Ora, La tela dell’inganno) con Ciro Visco (Gomorra – Quarta stagione, Doc – Nelle tue mani) e Matteo Bonifazio (che ha all’attivo campagne pubblicitarie per numerosi brand internazionali e collabora con molte case di produzione di tutto il mondo).

In Blocco 181 racconteremo una storia in cui i personaggi non fanno quello ci si aspetta da loro. In un mondo in cui si naviga a vista, in cui spesso l’orizzonte è coperto dalla nebbia, è impossibile seguire perfettamente la riga di mezzeria. I nostri protagonisti fanno di tutto per emanciparsi dalle famiglie, dai costrutti sociali, da loro stessi: un po’ per ambizione, per innamorarsi, o per guadagnare potere. Per cercare di essere felici. Ecco perché sono molto contento di far parte del team creativo di Blocco 181. Con Ciro Visco e Matteo Bonifazio, insieme alla produzione Sky Studios, stiamo immaginando e vogliamo realizzare una favola nera in cui domini l’inaspettato dell’animo umano: ciò che per me, da regista, è più interessante raccontare, ha dichiarato Giuseppe Capotondi.

I tre personaggi principali al centro di Blocco 181 – le cui riprese avverranno durante l’estate 2021 a Milano – avranno il volto di giovanissimi attori ancora poco conosciuti al grande pubblico. Laura Osma (El Chapo) sarà Bea, ragazza latinoamericana che si troverà divisa tra la fedeltà alla sua famiglia e alla sua gang e la voglia di cambiare la sua vita; ad affiancarla ci saranno Alessandro Piavani (The Two Popes, La Mafia Uccide Solo d’Estate – La serie, I Medici) e Andrea Dodero (Non Odiare), rispettivamente Ludo e Mahdi, due amici uniti come fratelli.

A raccontare, immortalando e fissando con il suo occhio e con il suo straordinario obiettivo le immagini, il set e le scene di Blocco 181 sarà Gabriele Micalizzi, noto fotoreporter di guerra e collaboratore di numerose testate di tutto il mondo.

A fare da sfondo all’intero racconto – tra conflitti generazionali, rivalsa femminile e, soprattutto, lotta per la conquista del potere – il Blocco 181, un complesso edilizio della periferia milanese che diventerà teatro di una storia di amore, vendetta, libertà e affermazione personale.

Siamo orgogliosi di portare in questa straordinaria squadra – capitanata da Salmo, di cui conoscevamo l’innovativo talento nella musica e che ora ci sta confermando come le sue doti vadano ben oltre – tre registi di assoluta qualità: un fuoriclasse come Giuseppe Capotondi, insieme a due eccellenti professionisti della regia come Ciro Visco e Matteo Bonifazio. Con loro, tre giovanissimi attori – Laura Osma, Alessandro Piavani, Andrea Dodero – che iniziano a comporre un talentuoso e multietnico cast con cui puntiamo a creare una serie sorprendente, di altissimo livello. Non vediamo l’ora di battere il primo ciak“, ha dichiarato Nils Hartmann, Senior director Original production Sky Italia.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Lucrezia Leombruni
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it