Ho perso la donna della mia vita a causa delle mie dipendenze…

Cari Esperti, ho perso la donna della mia vita a causa delle mie dipendenze. Avrei voluto tanto costruire con lei ma mi ha lasciato. Io ora mi sento completamente un fallito e se provo a smettere con l’alcol e la cocaina ho paura di commettere atti di un certo tipo. Due anni fa sono stato in terapia ma poi dal lockdown in poi ho interrotto e infatti ho avuto una pesante ricaduta. Ora ho paura di dover prendere gli psicofarmaci e quindi sto provando a smettere da solo ma non ci riesco. Aiutatemi, sono disperato.

Anonimo


Caro Anonimo,
dalle tue parole ci arriva il senso di impotenza e disperazione che stai provando e crediamo che la tua dipendenza non andrebbe affrontata da solo. Molto probabilmente per te c’è necessità di lavorare sia sul piano psicologico sia sul piano fisiologico. Spesso nei casi più gravi è necessario un intervento globale quindi diviene importante rivolgersi a centri specializzati, che possono essere sia pubblici che privati. Sicuramente il primo passo è essere consapevoli delle proprie difficoltà e in questo caso della specifica dipendenza. Spesso chi è dipendente non riesce a valutare questo bisogno come un comportamento disfunzionale continuando così a ricercare quella sostanza che lenisce delle ferite molto profonde. Sicuramente nel tuo percorso terapeutico avrai raggiunto consapevolezze importanti che ora più che mai è importante ritrovare. La perdita della tua donna è un dolore che ha risvegliato vecchi “mostri” abissati che vanno riconosciuti e affrontati
Ti consigliamo dunque di rivolgerti ai Servizi pubblici per le Dipendenze patologiche (Ser.D), presenti su tutto il territorio nazionale, che probabilmente hai già avuto modo di conoscere in passato o di ricontattare il tuo terapeuta. 
Sicuramente chiedere aiuto è un primo passo verso una ripresa consapevole e autentica della tua vita; lasciarsi aiutare in certe situazioni è fondamentale per ritrovare la giusta forza e scoprire risorse interne che non sai di avere.
 
Qualora ne avessi bisogno torna pure a scriverci.
 
Un caro saluto!
L’equipe degli esperti 
30 Marzo 2021