Bologna, studenti del liceo Minghetti ricordano la Resistenza

Una performance diffusa per le vie della città
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

BOLOGNA – Nei giorni scorsi in città erano comparse dodici gigantografie dei partigiani bolognesi, una per ogni porta della città. Un’iniziativa voluta dall’Anpi per celebrare il 76esimo anniversario della Liberazione, con un omaggio diffuso. Ieri gli studenti della 1D del liceo ‘Minghetti’ di Bologna insieme all’istituto ‘Ferruccio Parri’ hanno realizzato una performance sulla Resistenza collegata all’iniziativa dell’Anpi.

‘(Tra)volti: fili rossi di memoria’, questo il titolo dell’iniziativa, proprio perché le studentesse e gli studenti del liceo hanno snodato un filo rosso da porta Sant’Isaia – dove si trova il ritratto del partigiano Checco che fu uno dei primi presidenti del Parri – fino alla sede dell’istituto. All’evento ha partecipato anche il sindaco di Bologna Virginio Merola e la performance è stata trasmessa in diretta sulla pagina Facebook dell’Istituto Parri.

 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Alice Pani
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it