Tra rap e aspirazioni. Menti Criminali e Claver Gold lanciano “Bolle di sapone”

Il brano fa da colonna sonora ideale al romando di Paolo Fazzini, "Family Biz": storia di un ragazzo che sogna di diventare trapper

ROMA – È un incontro tra generazioni diverse ma accomunate dalle stesse origini (Ascoli Piceno) quello tra le Menti Criminali e il rapper Claver Gold, che insieme pubblicano il singolo “Bolle di sapone”.

Il singolo, su tutte le piattaforme, è accompagnato da un video che vede Menti e Claver confrontarsi con memorie adolescenziali e sogni, sia realizzati che infranti. Questo il senso della canzone che fa da ideale colonna sonora a “Family Biz”, il nuovo romanzo di Paolo Fazzini (FAZ delle Menti Criminali) disponibile per Capponi Editore.

Il libro è forse il primo romanzo italiano in cui i generi musicali trap e rap sono assi portanti dell’intera storia. La prefazione è proprio di Claver Gold.

Sinossi

Davide, in arte Snapper, ha 19 anni, una vita non semplice e un sogno, sfondare nell’universo della musica trap. Diviso tra un lavoro frustrante e una madre che combatte quotidianamente per far quadrare i conti, un giorno Davide incontra la sua grande occasione: un’importante etichetta discografica gli promette di pubblicare il suo primo album. Ma ad una sola condizione: Davide deve riuscire a realizzare un brano in collaborazione con suo padre, Marte, una leggenda del rap che ha fatto perdere le proprie tracce quindici anni prima, abbandonando moglie e figlio, e scomparendo nel nulla all’apice del proprio successo. Riuscirà Davide a rintracciare il padre e a convincerlo a lanciare la propria carriera nel mondo della musica?

2021-05-05T11:34:06+02:00