Omicidio Vannini, Federico Ciontoli a Le Iene: “Marco è la vera vittima”

La Cassazione ha confermato le condanne alla famiglia Ciontoli

“Nessuno ha vinto”. Marina Conte ha atteso per 6 anni la parola fine. Fine di un processo lungo e doloroso, che ha visto sul banco degli imputati la famiglia Ciontoli, responsabile della morte di suo figlio Marco Vannini. Aveva 20 anni quando è stato ucciso nella sera tra il 17 e 18 maggio 2015 da un colpo partito accidentalmente dalla pistola detenuta da Antonio Ciontoli, padre della sua fidanzata Martina.
Dopo la conferma della Corte di Cassazione delle condanne, si è concluso il lungo caso giudiziario, che da anni ha rimbalzato sulle prime pagine dei giornali.

Federico Ciontoli: “Marco è la vera vittima”

Tra i primi a seguire la dolorosa vicenda sono stati Giulio Golia e la redazione de Le Iene, che poco prima dell’ultima sentenza, hanno provato a parlare con Antonio Ciontoli e il figlio Federico.
Quest’ultimo, uscito dall’aula del tribunale di Roma, ha espresso nuovamente il suo disappunto sul trattamento della vicenda da parte dei giornalisti, rei di aver raccontato solo una parte della storia: “Chiedo rispetto, Marco è la vera vittima”.

Con Antonio Ciontoli, invece, uno scambio di messaggi con Giulio Golia: “Lo sa quanto io possa sentirmi responsabile?”

Ecco il servizio completo de Le Iene.

2021-05-12T10:32:09+02:00