Avevo una relazione ”tossica” di 2 anni con una ragazza irascibile…

Cari esperti, sono la ragazza che chiedeva il parere di un esterno per fare maggiore chiarezza riguardo alla relazione ”tossica” di 2 anni con una ragazza irascibile. Grazie anche a voi sono riuscita a prendere una decisione definitiva e mettere un punto, un mese e mezzo fa. Non vi ringrazierò mai abbastanza. Adesso sto cercando di ”recuperarmi”, perché mi sento molto diversa rispetto a prima di questa relazione: prima ero molto spigliata e mi destreggiavo bene nei rapporti sociali, ero piuttosto sicura di quello che facevo e mi piaceva fare battute per far ridere chi mi circonda e creare un ambiente giocoso all’occorrenza, invece ora mi sento insicura, mi vedo ”brutta” e mi sento a disagio in mezzo alla gente. Non una cosa eccessiva, però ne percepisco il ”peso”. É come se fosse un po’ ”faticoso” intrattenere rapporti umani. Mi sento sempre un po’ giù, e quel modo di essere spensierata, orgogliosa di me stessa, positiva, che mi contraddistingueva e che adoravo di me, adesso é un ricordo lontano, e me ne accorgo solo ora che non stiamo più insieme. Ho preso qualche kg, ho smesso di fare attività fisica, ho iniziato a fumare di più, e procrastino gli impegni (prima preferivo sempre togliermi subito il pensiero). Però mi sento così, sento che voglio solo dormire e uscire con le mie amiche di vecchia data, divertirmi. Non mi sento proprio di impegnarmi a fondo in questo momento su nessun fronte, non mi sento pronta a ricominciare quella vita piena, (lavoro comunque, e un po’ studio, ma poco) anche se sono ancora determinata e non perdo di vista i miei obbiettivi, mi sento come se avessi bisogno di uno standby, ma purtroppo il tempo passa inesorabile. Sono consapevole di essere stata ferita profondamente e attaccata nei miei punti più deboli ma anche di aver imparato alcune cose di me che ignoravo prima di questa relazione.
Non penso che riuscirò ad essere la stessa persona che ero prima di incontrarla, però forse sarò migliore, quando mi sarò recuperata.
Io spero che questa sia solo una fase, ce la sto mettendo tutta per riprendere il ritmo; tra lavoro, università e svago, però sinceramente, proprio non mi va. Sento il peso del tempo che passa e l’impressione di sprecarlo, anche se so che un periodo in santa pace, senza stressarmi troppo, me lo meriterei.
Cosa dovrei fare? É giusto accantonare lo studio, tralasciare qualche esame e svagarmi per qualche altro mese o é meglio ”auto costringermi” ad impegnarmi nella speranza che la mia vecchia grinta possa tornare?
Grazie ancora per quello che fate.

Elisa, 22 anni


Cara Elisa,
ci ricordiamo bene di te e della tua storia raccontata qualche tempo fa. Grazie per essere tornata a scriverci e devi ringraziare soprattutto te stessa che hai trovato il coraggio di guardarti fino in fondo e scegliere te stessa.  Purtroppo la fine di ogni relazione significativa porta sempre con sè molto dolore, soprattutto quando è stata così intensa e per certi aspetti tormentata, come quella che hai vissuto tu. Bisogna avere molta forza e molto coraggio per riuscire a guardare avanti. A volte serve anche del tempo, per restare un po’ rintanati dentro se stessi e recuperare energie. E sebbene adesso ti sembra che tutto sia fermo e spento, non sarà sempre così. Certe storie ci cambiano dentro in maniera così profonda che non si può più tornare indietro. Questo non necessariamente ha un valore negativo. Se impariamo qualcosa in più su noi stessi, se entriamo in contatto con delle parti di noi che non sapevamo di avere e riusciamo a guardarci in un modo più consapevole, allora quel cambiamento ha avuto un senso per noi. Questo non vuol dire che non tornerai ad essere la persona allegra e solare che sei stata un tempo. Ma avrai aggiunto un pezzetto. Non mollare l’università, anche se non riesci a concentrati e senti che non hai energie, prova a fare qualcosa, anche poco….un passo alla volta, ma non ti fermare! Tornare alla propria vita, ai propri impegni e ai propri progetti aiuta in quel percorso di recupero che stai cercando di affrontare. Se non ce la fai chiedi aiuto, alla tua famiglia, agli amici, ad un esperto…non fare tutto da sola, non serve! Da quello che ci scrivi sei una ragazza in gamba, siamo davvero sicuri che troverai le risorse per “recuperarti”. 
Torna a scriverci quando vuoi.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it