Da circa un anno la mia migliore amica si taglia e vorrei aiutarla…

Buonasera Esperti sono una ragazza di 17 anni, da circa un anno la mia migliore amica si taglia, dicendomi che i tagli l’aiutano a stare meglio e a non sentire il forte dolore emotivo che avverte dentro. Il punto è che più passa il tempo, più questi tagli mi sembrano profondi e questo mi preoccupa molto. Secondo voi cosa posso fare per aiutarla a smettere? Ho paura che qualche giorno possa arrivare a farsi veramente molto male. Grazie per il vostro aiuto.

S., 17 anni


Cara S.,
comprendiamo come tu possa essere preoccupata per la tua amica, vedere qualcuno a cui si vuole bene che si fa del male è doloroso.
Può accadere in adolescenza che un disagio o sofferenza venga espressa attraverso il corpo. Il cutting è una pratica che potrebbe esprimere un disagio emotivo di diversità gravità, e spesso è necessario un aiuto mirato perché si possa affrontare e risolvere il problema.
Riteniamo che tu abbia fatto è stia facendo già molto come amica sia stando vicino a questa tua amica sia chiedendo un consiglio esterno, ma non sarebbe giusto per te fare tutto da sola. 
Volerla aiutare è una cosa molto bella, ma in una situazione come questa è importante che i suoi riferimenti adulti possano attivarsi per lei e prendersi cura di quanto sta accadendo, visto che come ci descrivi la situazione sembra che stia peggiorando.
Potresti provare a suggerirle di rivolgersi ad uno sportello di ascolto psicologico a scuola, oppure di parlarne con un adulto di riferimento dal quale non si sente giudicata ma accolta e sostenuta. Allo stesso tempo è importante anche per te condividere la preoccupazione con un adulto di cui ti fidi e che può sostenerti.
Riuscire a chiedere aiuto è un passo importante e decisivo in questo momento.
Continua a scriverci se ne avessi bisogno.
Un caro saluto!

 
20 Maggio 2021