Tutti al fianco di Aurora Leone: le dichiarazioni sullo scandalo partita del cuore

Un moto di indignazione popolare che ha coinvolto anche gran parte del mondo dello spettacolo, della politica fino a coinvolgere le istituzioni

ROMA – Un moto di indignazione popolare che ha coinvolto anche gran parte del mondo dello spettacolo, della politica fino a coinvolgere le istituzioni. La partita del cuore porta con sé aspre polemiche per quanto accaduto ad Aurora Leone, attrice del gruppo comico dei The Jackal, allontanata, insieme al suo collega Ciro Priello, prima dal tavolo della cena e poi dalla struttura alberghiera, in quanto donna. Entrambi i ragazzi erano stati invitati e convocati a prendere parte alla Partita del Cuore, prevista per il 25 maggio sera all’Allianz Stadium di Torino, per donare alla Fondazione Piemontese per la ricerca sul cancro.

LE PAROLE DI SOSTEGNO 

A sostegno della coppia nel corso di queste ore sono intervenuti molti volti noti dello spettacolo, tra cui Andrea Mariano componente dei Negramaro e anche lui convocato per la Partita del Cuore,  Valentina Vezzali, Laura Boldrini fino ad arrivare al messaggio di solidarietà di Alessandro Zan. I messaggi a sostegno dei due ragazzi, in primis ad Aurora Leone, sembrano non finire. Si contano anche i nomi di Gianluca Fru, altro componente dei The Jackal, Fedez, Francesco Facchinetti, Daniela Collu e anche dall’account twitter ufficiale del Venezia Calcio Femminile. Al contrario durante la scorsa notte, dopo l’accaduto, era arrivata la replica, attraverso un messaggio nelle Instagram Stories, della Nazionale Cantanti, dove indicava diversi nomi femminili che dal 1985 hanno partecipato e sostenuto i loro progetti, ed indicando che il loro staff è quasi esclusivamente composto al femminile.

LA VERSIONE DELLA NAZIONALE CANTANTI 

Sul finale della nota però si evince che: “La Nazionale italiana cantanti, non ha mai fatto discriminazioni, di sesso, fama, genere musicale, colore della pelle, tipo di successo e followers. C’è solo una cosa nella quale non è mai scesa a compromessi: Noi non possiamo accettare arroganza, minacce, maleducazione, e violenza verbale dai nostri ospiti”. Nota poi sparita dal sito e dai canali social della squadra di calcio, sostituita da una dichiarazione di Enrico Ruggeri.

ECCO I POST DI SOLIDARIETA’

Quella denunciata da #AuroraLeone è l’ennesima vergogna che dimostra quanto sessismo, misoginia e machismo siano ancora perversamente radicati nella nostra società. Una discriminazione che ha colpito Aurora, ma che offende tutte e tutti noi.#ddlZan

— Alessandro Zan (@ZanAlessandro) May 25, 2021

Daniela Collu ha scelto la lingua della verità #auroraleone pic.twitter.com/Snqp5E1KWi

— ei gostosa (@edoruta) May 25, 2021

Non ci volevo credere, ho pensato ad uno scherzo. Allontanata perché donna??

Rivelo un segreto: le donne sanno usare i piedi ma anche la testa. A differenza di qualcun altro. #auroraleone#nazionalecantanti pic.twitter.com/EZS6MlCBHp

— Lucia Azzolina (@AzzolinaLucia) May 25, 2021

Sarebbe una cosa buona e giusta se le donne che partecipano alla #partitadelcuore non scendessero in campo per protesta. Ogni azione ha una reazione.#nazionalecantanti #auroraleone

— Francesco Facchinetti (@frafacchinetti) May 25, 2021

Quanto denunciato da #auroraleone è l’ennesima triste attestazione di quanta strada ci sia ancora da fare. “Da quando in qua le donne giocano a calcio” evidenzia la necessità di tanta cultura sportiva. Si punta al cuore, ma qui bisogna ricominciare dal cervello! #partitadelcuore

— Valentina Vezzali (@VVezzali) May 25, 2021

A tutti coloro che dicono che nel Paese non esistono misoginia e maschilismo, ecco che puntuale arriva l’ennesima vicenda a smentirli.

Le donne vogliono giocare in ogni ambito da protagoniste. Mettetevi l’anima in pace. Non molliamo. #AuroraLeone #nazionalecantanti pic.twitter.com/69z4M84hUg

— laura boldrini (@lauraboldrini) May 25, 2021

Benvenuti nel 1202
Assurdo🤦‍♀️#auroraleone #ciropriello ❤️pic.twitter.com/NqfZUGZ2X3

— Alessia Marcuzzi (@lapinella) May 25, 2021

#AuroraLeone viene invitata alla #PartitadelCuore ma allontanata perché DONNA.
La discriminazione delle donne in Italia è una pandemia che contagia tutti. Ho suonato l’allarme, per aiutare a riconoscere e risolvere questa grave ingiustizia. pic.twitter.com/mGxqKVJGvP

— Rula Jebreal (@rulajebreal) May 25, 2021

anche Claudia Lagona in arte Levante li ha spenti tutti🧎🏼‍♀️#nazionalecantanti #auroraleone pic.twitter.com/7P1jv2fNq6

— ☁️ʙɪᴏɴᴅᴀ ᴄʜᴇ ᴀʙʙᴏɴᴅᴀ☁️ (@vikinibottom_) May 25, 2021

2021-05-25T17:07:37+02:00