Al Galilei di Crema concluso il progetto ‘Conosci, vivi e diffondi la Costituzione’

Il progetto in collaborazione con diregiovani.it
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

CREMA – A Crema l’istituto ‘Galilei’ ha organizzato un evento per celebrare la Costituzione e la Festa della Repubblica; gli studenti si sono riuniti, insieme ai rappresentanti delle istituzioni, sottolineando l’importanza fondamentale di quanto dichiarato nella Carta Costituzionale. Un appuntamento conclusivo, finalmente in presenza, per chiudere simbolicamente il progetto ‘Conosci, vivi e diffondi la Costituzione’ realizzato dalla scuola in collaborazione con diregiovani.it.

“È stato molto importante esprimere le nostre capacità artistiche per diffondere un messaggio estremamente importante-hanno detto Dalila ed Anastasia, le studentesse autrici della locandina dell’evento- onorate di aver potuto partecipare, perché la Costituzione è un simbolo fondamentale per tutti noi”.

“È assolutamente essenziale ricordare i principi della Costituzione, il fatto che un istituto si sia impegnato a riflettere sui suoi principi è un obiettivo che noi desideriamo perseguire da anni proprio perché i ragazzi si sentano coinvolti in prima persona. Abbiamo creato una Costituzione che distribuiamo ai neo diciottenni, con i disegni dei bambini”, ha sottolineato Stefania Bonaldi, sindaca della città lombarda. “Recuperare i valori ed i principi della Costituzione è importante e decisivo. Da sindaca ho giurato sulla Costituzione Italiana, e nei momenti più complicati vi ho sempre trovato i riferimenti all’attualità, indicandomi quale deve essere la via da perseguire- ha aggiunto- Il fatto che i ragazzi approfondiscano e conoscano i contenuti della Costituzione, diventa fondamentale per la loro crescita, per far capire da che storia, tutti noi arriviamo”.

“Il 2 giugno si festeggia la nascita della Repubblica, è molto importante perché abbiamo scelto il nostro futuro– ha affermato lo studente Diego- essere una Repubblica è molto importante perché ascoltare le opinioni degli individui, vuol dire far sentire il popolo in qualità di decisore delle proprie leggi emanate dal Parlamento”.

Gli studenti dell’istituto ‘Galilei’ hanno realizzato anche una pagina Instagram, per diffondere i principi della Costituzione: “Ci siamo soffermati in particolare sui primi dodici articoli, volevamo usare Instagram in modo creativo per trasmettere il contenuto della Carta Costituzionale analizzando quanto affermato con spiegazioni di tipo tradizionale, foto, immagini”.

“I ragazzi hanno imparato a mettersi in gioco- affermano Greta Stanga e Nadia Manclossi, docenti del ‘Galilei’- studiando la storia e capendo che la Costituzione non ci dà solo diritti ma anche doveri. Lavorare davvero in gruppo ha dato modo agli studenti di crescere per seguire un’idea: all’inizio, non abbiamo imposto quali lavori sarebbero stati da realizzare, ma abbiamo chiesto cosa sarebbe piaciuto intraprendere e i risultati sono stati ottimi”.

Per la dirigente scolastica, Maria Grazia Crispiatico si è trattato di una bellissima emozione: “I ragazzi sono stati fantastici, è stato uno straordinario viaggio culturale ed emotivo, un’esperienza molto coinvolgente. Hanno saputo cogliere gli stimoli e li hanno elaborati con estrema originalità, creatività e passione. Gli studenti hanno colto la finalità dell’iniziativa e cioè di consegnare un messaggio, di essere testimoni presso i loro compagni dell’importanza fondamentale della conoscenza della Costituzione. Hanno acquisito competenze a vari livelli lavorando insieme e sviluppando vari settori di interesse, come la tecnologia per quanto realizzato da una classe di informatica. Come del resto è il mandato della nostra scuola che vede nello sviluppo e nell’uso delle tecnologie in maniera sana e funzionale, per elaborare i contenuti, rendendoli fruibili, accattivanti e stimolanti”.

“Settantacinque anni fa, quando avevo cinque anni, ho accompagnato mia madre a votare per la prima volta– sottolinea l’Alpino Claudio Zucchelli in conclusione- mi è rimasto impresso l’orgoglio di questa donna che si apprestava ad esprimere il suo voto”.

 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Marco Vitrotti
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it