Perché dopo un rapporto inizio sempre a fare un sacco di paranoie?…

Perché, dopo un rapporto sessuale protetto, mi inizio sempre a fare un sacco di paranoie?

Ieri ho fatto sesso con un ragazzo.
Abbiamo fatto sesso completo e con preservativo e lì per lì ero tranquilla.
Poi dopo mi sono venute mille paranoie, un’ansia incredibile perché ho sempre paura che qualcosa sia andato storto e ho sempre paura di restare incinta.
Dico “sempre” perché questa cosa la vivevo male anche con il mio ex, cioè anche con lui, dopo aver avuto un rapporto, iniziavo ad avere paranoie e ad avere un’ansia assurda.

Allora con la testa inizio a ripercorrere i momenti del rapporto, prima abbiamo fatto sesso vaginale protetto e poi abbiamo finito facendolo anale (sempre protetto) momento in cui abbiamo avuto l’orgasmo.
L’unica cosa è che un attimo prima di mettersi il preservativo si è “trastullato” il pene, ma di liquido pre eiaculatorio io non ne ho visto uscire.
Dico questo perchè alla fine del rapporto, quando è venuto facendo sesso anale con preservativo lui mi ha messo un dito nella vagina.
Ecco, io qui mi faccio mille paranoie perché inizio a pensare “E se avesse avuto sul dito un po’ di liquido pre eiaculatorio?”. Anche se poi, prima di farmi il ditalino, le mani le ha messe sui vestiti, sui miei capelli ecc. Cioè mettendole così, anche se ci fosse stato sulle dita un po’ di liquido, penso che sarebbe “scomparso”, giusto?

Scusate se non ho usato mezzi termini.
Vorrei avere delle rassicurazioni da voi.

Purtroppo tutte le volte che ho un rapporto mi inizio a torturare con pensieri e in realtà vorrei vivere la sessualità in modo più sereno

Anonima


Cara Anonima,
un concepimento è possibile solo se avviene una penetrazione completa con un’eiaculazione interna alla vagina.
Ciò deve avvenire nei giorni fertili di una donna, nel periodo dell’ovulazione (tra l’undicesimo e il diciottesimo giorno del ciclo).
Il liquido pre-seminale sembrerebbe non essere in grado di fecondare una donna e dunque anche se ci fosse stato contatto con le mani sporche ciò non comporterebbe il rischio per un concepimento.
Inoltre, ti ricordiamo che risulta necessaria la spinta eiaculatoria (qualora si trattasse di liquido seminale) per far si che gli spermatozoi risalgano la cavità uterina e diano avvio ad una gravidanza (premettendo che debba esserci un ovulo maturo da fecondare). Per tale motivo il solo contatto esterno non avrebbe possibilità di riuscita.
Se questo timore esiste da tempo e non riesce a trovare una rassicurazione forse potrebbe essere utile valutare altri metodi contraccettivi in grado di restituirti maggiore serenità durante i rapporti.
Ricordati però che solo il profilattico ha la possibilità di proteggere dalle malattie sessualmente trasmissibili.
A volte si tendono a spostare preoccupazioni che appartengono alla sfera affettiva su questioni maggiormente pratiche come quella del possibile concepimento. Prova a capire se c’è qualcosa che ti crea preoccupazione in questo periodo e nell’intimità con il tuo partner. L’intimità sessuale non è mai svincolata da quella affettiva e a volte risente di insicurezze e fragilità personali.

Speriamo di aver chiarito i tuoi dubbi e averti fornito spunti di riflessione utili.
Torna a scriverci se ne senti il bisogno.
Un caro saluto!

 

Autore: L'èquipe degli esperti
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it