‘Donne, non solo l’8 marzo’, l’evento in streaming su Diregiovani

In collaborazione con il Polo Tecnico Scientifico Brutium di Cosenza
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – ‘Donne , non solo l’8 marzo’ è il titolo dell’evento in streaming, trasmesso questa mattina sulla pagina Facebook dell’istituto Brutium di Cosenza e sul canale Youtube di diregiovani.it In sinergia con la scuola calabrese, capofila del progetto ‘CxC Comunicazione=Cultura’, hanno collaborato studenti e studentesse di tutta Italia, che hanno partecipato al contest firmato diregiovani.it, dedicato al valore della donna nella società e contro gli stereotipi di genere.

“In un anno così complesso– ha affermato la dirigente scolastica Rosita Paradiso- riuscire a realizzare un progetto di tale portata, è per noi motivo di soddisfazione”. La giornata del 25 novembre contro la violenza sulle donne, l’incontro sulle donne e la memoria, l’evento sulle donne portatrici di valori ed il corso di giornalismo sul linguaggio di genere, il progetto realizzato dagli studenti dell’indirizzo CAT(ex geometra) sul contrasto alla violenza di genere, sono stati alcuni degli appuntamenti che hanno scandito questi mesi, al polo tecnico e scientifico.

“Con le lezioni di giornalismo– ha proseguito- i ragazzi hanno potuto fare notizia, esprimendo i loro punti di vista, sentimenti ed emozioni. La scuola è sensibile all’impegno civile e, per questo, vincente. I ragazzi, inoltre, hanno lavorato alla realizzazione di un’area nel plesso centrale, che verrà presto completata con l’allestimento di panchine e totem con messaggi sulle donne, in un collegamento simbolico con il percorso giornalistico”.

Tra i relatori: la docente del ‘Brutium’ Maria Elena Santoro; Anita Frugiuele, avvocata e presidente del Soroptimist Club Cosenza; Caterina Spezzano, dirigente tecnico del ministero dell’Istruzione e gli studenti, i veri protagonisti del progetto: “È stato un percorso formativo– hanno testimoniato Carmen, Francesca, Marco – abbiamo trattato di femminicidi, di violenza, discriminazione nei confronti delle donne, del linguaggio giornalistico per evitare disparità di genere. Siamo stati felici di trattare questi argomenti, più se ne parla, più riusciremo ad abbattere pregiudizi e stereotipi”.

Vincitrici del contest ‘Dire Donna’ sono state: Azzurra Coscarella, studentessa del ‘Brutium’; Rosa Schiano Lomoriello, del liceo ‘Vico’ di Napoli e, in un lavoro corale, Valentina Assenza, Elena Avola, Carla Bertuccio, Giulia Cirillo, Melissa Salis dell’istituto ‘Ruiz’ di Augusta. Le menzioni speciali sono andate ai lavori del ‘Minghetti’, per il progetto Artemisie, e dell’ ‘Avogadro’ di Torino, per il progetto sulla toponomastica femminile.

Tutte le produzioni sono pubblicate sulla piattaforma lascuolafanotizia.it.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Graziella Guglielmino
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it