Vorrei solo che queste ansie mi lasciassero condurre una vita normale…

Salve. Comincio dicendo che questa vostra iniziativa mi ha colpito molto, grazie per stare vicini a noi giovani.
È da qualche mese, in seguito ad un incidente che ha causato la morte di una ragazza, che io ho costante paura che al mio ragazzo (che abita lontano) possa succedere qualcosa di brutto. questa paura la sto affrontando con la psicologa, ma di notte si intensifica. ho bisogno di sapere che sta bene e che respira, quindi tendo a svegliarlo spesso e non voglio che le cose continuino così..
in più una paura sempre sempre presente è quella che potrei essere incinta: prendo la pillola anticoncezionale ma a fine marzo si è rotto il preservativo prima della conclusione del rapporto e ce ne siamo accorti, mi è venuto il ciclo sia ad inizio aprile che a inizio maggio ma ho comunque paura dato che è indotto dalla pillola. Vorrei solo che queste ansie mi lasciassero condurre una vita normale..
Grazie mille ancora per tutto ciò che fate.

Anonima, 18 anni


Cara Anonima,
ti ringraziamo per la stima che ci mostri con le tue parole.
Comprendiamo come non sia sempre facile attraversare gli eventi con un atteggiamento tranquillo e razionale; a volte possono accadere delle vicende che impattano sulla percezione personale della vita, delle abitudini, modificando l’attenzione rivolta verso la salute e rafforzando il desiderio di proteggerla.
Sicuramente quello che è accaduto ha avuto una risonanza emotiva su di te molto forte, e possiamo comprenderlo come possa averti spaventata, pensare che possano accadere delle tragedie così all’improvviso.
Quello che però adesso senti come invalidante, e per cui ci chiedi un parere, sembrerebbe un vissuto di agitazione che ti accompagna in particolare rispetto a due situazioni: la percezione di pericolo per la salute del tuo fidanzato e contemporaneamente la preoccupazione rispetto al non incappare in una gravidanza indesiderata. 
Sembrerebbe che vi sia dentro di te la necessità di controllo, anche quando le cose scorrono naturalmente, come se non potessi fidarti dell’ambiente. 
Non sappiamo da quanto tempo il tuo percorso psicologico proceda, ma è necessario del tempo affinchè si possa cambiare e trasformare un vissuto. Probabilmente questi vissuti ansiosi facevano già parte di un tuo sentire e forse si sono rafforzati con questo evento che è stato come un strappo, può essere però l’occasione per continuare a lavorare su di te ed arrivare più vicino al nucleo da cui questi vissuti ansiosi si sono generati.
Ci sembra importante che tu possa proseguire il percorso con fiducia e determinazione.
Rispetto al rischio di gravidanza, vogliamo rassicurarti in quanto la pillola anticoncezionale, se assunta correttamente, è un metodo contraccettivo sicuro; non vi sarebbe quindi bisogno di usare altri metodi contraccettivi come il preservativo, la cui rottura non ti mette a rischio, essendo tu coperta dalla pillola.
Non vi sono rischi.
Prova a tranquillizzarti e a continuare a lavorare su di te.
Un caro saluto
8 Giugno 2021