Buffon contestato dai tifosi del Parma: “Non sei un eroe”

Striscione polemico contro il campione del mondo tornato dopo 26 anni nella squadra che lo ha lanciato

ROMA – Doveva essere un ritorno a furor di popolo, o quantomeno questo è quello che immaginava il presidente Krause e lo stesso campione del mondo Gianluigi Buffon. La reazione dei tifosi però, o almeno una parte di essi, è decisamente lontana dalle previsioni. All’annuncio del ritorno a Parma del ‘figliuol prodigo’ 26 anni dopo è seguito uno striscione di protesta contro l’acquisto del portiere 43enne.  Operazione che è stato ufficializzata ieri con un video celebrativo in stile ‘Superman’ (il soprannome coniato ai tempi dell’esordio tra le fila dei ducali) apparso sui social della società.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Gianluigi Buffon (@gianluigibuffon)

Questa mattina, invece, a gettare ombre ci ha pensato il segnale di malcontento apparso affisso ai cancelli dello stadio Tardini: “Te ne sei andato come mercenario, non puoi tornare da eroe… onora la maglia”. Così recita lo striscione firmato Boys 1977, principale gruppo ultras parmense. Protesta che sui social non trova tutti d’accordo. 

Gigi mandali affanculo subito questi idioti e rescindi il contratto.
Non ti meritano#Buffon#Parma #Tifosi pic.twitter.com/aI4usjQ9bm

— Gianni® (@GianniJ08) June 18, 2021

2021-06-18T16:32:41+02:00