Euro 2020, la Uefa vieta l’illuminazione arcobaleno all’Allianz Arena di Monaco

La bocciatura del massimo organo del calcio europeo è arrivata perché si tratta di una “decisione nata in un contesto politico”

Niente luci arcolbaleno per l’Allianz Arena di Monaco di Baviera. A stabilirlo è stata la Uefa, che non ha autorizzato l’illuminazione dello stadio in occasione di Germania-Ungheria prevista domani 23 giugno. Quello dell’organizzazione, si rivela di fatto un ‘no’ alla richiesta del sindaco bavarese Dieter Reiter fatta per sostenere il movimento LGBT e manifestare la propria contrarietà alla legge del presidente ungherese Orban che vieta la propaganda gay, equiparando l’omosessualità a pedofilia e pornografia.

“(…)La UEFA, attraverso i suoi statuti, è un’organizzazione politicamente e religiosamente neutrale. Dato il contesto politico di questa specifica richiesta, un messaggio che mira a una decisione presa dal parlamento nazionale ungherese, la UEFA deve declinare questa richiesta”, si legge nel comunicato del massimo organo del calcio europeo.

E proprio dal fronte politico non potevano mancare le reazioni. “L’arcobaleno sarebbe un segnale che rappresenta la libertà della nostra società”, sono le parole del primo ministro bavarese, Markus Söder. Mentre il portavoce del governo, Steffen Seibert ha puntualizzato: “La bandiera arcobaleno rappresenta come vogliamo vivere, nel rispetto reciproco e senza discriminazioni”.

2021-06-23T12:14:25+02:00