La verità su Michele Merlo: “I no a X Factor e Sanremo gli avevano provocato crisi d’ansia”

A raccontare i retroscena della carriera dell'artista sono i genitori Domenico e Katia

ROMA – “Non c’è più un motivo per vivere” per Katia e Domenico Merlo, i genitori di Michele, che dalle pagine di DiPiù parlano del momento che stanno vivendo. Il più brutto della loro vita da quando il 6 giugno il cantante è scomparso per un’emorragia cerebrale conseguente a una leucemia fulminante. Non si danno pace Katia e Domenico, per i quali il 28enne era l’unico figlio: “Stiamo insieme da quaranta anni– dicono- mai avremmo immaginato di dover sostenere una prova così tremenda.

Michele e gli attacchi di panico

Di difficoltà, però, ne aveva affrontate anche Michele perché vivere di musica non era facile: 

“Pur portando Amici nel cuore e riconoscendo che gli aveva dato popolarità- spiegano- ci era rimasto male per l’eliminazione. Allo stesso modo aveva sofferto per essere stato eliminato da X Factor e perché lo avevano respinto due volte dalle selezioni per il Festival di Sanremo. Le esclusioni gli avevano provocato crisi d’ansia e attacchi di panico ma non ha mai mollato. Andava avanti per la sua strada”.

Domenico e Katia non nascondono il sostegno ricevuto da Maria De Filippi ed Emma Marrone, quest’ultima definita una “sorella”.

“C’è stata una visita privata” da parte dell’ex coach di Amici, “lei gli ha teneramente portato un mazzo di rose alla camera ardente”

2021-06-28T13:19:57+02:00