In Norvegia arriva la legge contro la finta bellezza: multe a chi ritocca le foto

Illegali gli scatti pubblicitari che non segnalano esplicitamente le modifiche

ROMA – La Norvegia fa un passo da gigante verso la body positivity. Da qualche giorno, è guerra al foto ritocco. Il parlamento ha, infatti, approvato una legge che condanna le modifiche a scatti pubblicitari e promozionali non segnalate esplicitamente. Che sia su un cartellone affisso nelle città o sulla pagina Instagram di qualche influencer, è illegale non dichiarare l’aggiustamento all’immagine.

La norma si riferisce agli scatti di persone e non a quelli di paesaggi o prodotti, questo perché il paese scandinavo mette alle strette una tendenza che ha generato fin troppa pressione sui giovani.

È un argomento caldo, che ha come conseguenza diretta risvolti sull’autostima dei ragazzi e sull’incremento dei casi di body shaming. Facendo un giro su Instagram è la regola trovare foto di corpi perfetti ma – come ha sottolineato qualche influencer, Cliomakeup tra tutte – quelle immagini raramente sono reali.

Chi ritoccherà le foto in Norvegia, quindi, sarà costretto a pagare multe salate. Per adeguarsi chi lavora in questo settore ha tempo. La legge sarà effettiva dal 2022.

2021-07-05T09:57:08+02:00