Ero convinta di non aver avuto il rapporto in un giorno fertile…

Buonasera. Ho un dubbio costante che mi assilla e non mi fa dormire la notte, ho sempre ansia. Ho avuto un rapporto non protetto con coito interrotto con il mio ragazzo il 20 giugno. Il calendario che sto usando io, Flo, segnava l’ovulazione il 18 giugno. Ero convinta di non aver avuto il rapporto in un giorno fertile. Fatto sta però, che dopo circa 2 giorni, o comunque dal rapporto a poco, ho notato delle perdite acquose simile a quelle dell’ovulazione che durante il presunto periodo fertile da calendario non ho avuto. Adesso, ho le mestruazioni in ritardo di un giorno, dovevano venirmi il 2 luglio. Non ho strani sintomi che potrebbero condurre a una gravidanza, ho solo alterazioni dell’umore e il seno un po’ gonfio, specialmente sui capezzoli, che non hanno neppure cambiato colore. Continuo a mangiare normalmente e non ho nausee. I sintomi che ho, pensavo fossero dovuti al preciclo, ma di ciclo ancora non c’è traccia, e inoltre non ho né seno indolenzito, né mal di pancia. È possibile che io sia incinta? Oppure il ciclo mi sta tardando per la troppa ansia? Cordiali saluti e grazie in anticipo per la risposta.

Anonima, 17 anni


Cara anonima,
tecnicamente il coito interrotto non é un metodo sicuro, poichè non sempre è possibile controllare del tutto il proprio corpo, soprattutto in un momento di piacere, aumentando così i fattori di rischio. 
Di fatto i cicli non sono tutti uguali a volte sbalzi ormonali, cambiamenti nello stile di vita, alimentari, climatici ma anche un periodo di stress o di abbassamento delle difese immunitarie, possono incidere sulla regolarità e quindi anche sul periodo ovulatorio con anticipazioni, ritardi o doppie ovulazioni. Anche per quel che riguarda le applicazioni, è sempre bene prendere le informazioni con le dovute precauzioni perchè queste applicazioni non tengono conto di tutti i fattori sopra elencati. In genere nel periodo ovulatorio le perdite di muco vaginale si presentano acquose, filanti e trasparenti, assumono cioè un aspetto simile a quello della “chiara (albume) dell’uovo” e si mantengono tali fino alla fine dell’ovulazione, per diventare poi dense e biancastre subito dopo l’ovulazione.
Potresti eventualmente un test di gravidanza, se il ciclo dovesse tardare ad arrivare, in modo da avere un elemento più concreto che possa arginare le tue ansie. Come tu stessa accennavi lo stress  è un odei fattori che maggiormente influenza l’andamento del ciclo. Per le prossime volte utilizzare un metodo contraccettivo valido e sicuro, solo in questo modo è possibile evitare rischi inutili e vivere con maggiore serenità i vostri rapporti.
Un caro saluto! 

2021-07-14T17:58:13+02:00