Dopo essermi prenotata per il vaccino anti covid, mi è venuta paura…

Buongiorno esperti, vi scrivo perché, dopo essermi prenotata per la prima dose di vaccino anti covid, mi è venuta un po’ di paura e mi sono sorti alcuni dubbi. Ma non tanto nei confronti del vaccino in sé, quanto piuttosto nei confronti del fatto che io utilizzo l’anello anticoncezionale nuvaring, e ho paura che io possa stare molto male o peggio ancora morire, magari a causa di una trombosi. Ammetto di essere ignorante in materia, nel senso che magari mi sono lasciata solo condizionare dalle notizie degli ultimi mesi e da quello che si sente dire dalla gente. Ho letto comunque che alle persone che erano state male o che purtroppo hanno perso la vita avevano somministrato astrazeneca, mentre ora a noi giovani (io ho 25 anni) fanno Pfizer o moderna. Ho pensato di rivolgermi al mio medico prima del vaccino per chiarire i miei dubbi, perché nessuna delle mie amiche che hanno fatto il vaccino prendeva l’anello o la pillola. Voi cosa pensate? Sapete darmi qualche info in più? Sono solo paure inutili? Grazie in anticipo

Chiara, 25 anni


Cara Chiara,
hai perfettamente ragione da un punto di vista mediatico le continue informazioni contrastanti e il cambio di tipologia dei vaccini nelle fasce di età sicuramente non ha aiutato le persone ad affidarsi in totale serenità.
La società italiana di Contraccezione (SIC) ha affermato recentemente che il rischio tromboembolico dei contraccettivi ormonali è già stato oggetto di accurata valutazione da parte del comitato di farmacovigilanza dell’Ema che nell’ottobre del 2013 aveva escluso ogni correlazione specificazione. Esistono elementi predisponenti alla trombosi che sono indipendenti dall’assunzione di farmaci, come fumo, obesità e sovrappeso, familiarità o eventi vascolari pregressi. Tutti fattori che devono essere vagliati dallo specialista prima della prescrizione del contraccettivo, attraverso un’accurata anamnesi personale e familiare.
Per cui ti rimandiamo al tuo medico di base o al ginecologo per approfondire meglio la presenza di eventuali fattori di rischio. Le paure non sono mai inutili, vanno accolte, ascoltate e affrontate con strategie più funzionali.
Quindi non avere timore a confrontarti con il tuo medico.
Un caro saluto!  

2021-07-26T10:08:34+02:00