Mia madre è una impicciona, mi controlla sempre, non la sopporto più!…

Ciao mi chiamo Paola, questo anno ho frequentato il primo anno del liceo artistico, ho quasi 15 anni e sto attraversando un periodo schifoso con mia madre … non la sopporto più, mi controlla spesso non capisco che le sia successo. Forse prima quando ero più piccola non me ne accorgevo, ma trovo che proprio non la riesco a reggere con i suoi comportamenti invadenti. Ho l’impressione che mi spia, mi controlla le cose e devo pure mettere la password al cellulare. E’ una vera impicciona. Ha scoperto che a scuola c’era uno che mi piaceva, un compagno di classe, questo prima della fine di scuola ed ora mi sta col fiato sul collo pure se devo uscire con le mie amiche, un giorno me la sono ritrovata due volte in giro e non mi pareva per caso. Io sono figlia unica, sono sempre stata educata, tranquilla, a scuola vado bene ed ho la passione per il disegno, in particolare i fumetti, vorrei fare l’accademia dopo ed andare fuori in un’altra città. Mia madre vedo che è cambiata, spesso è strana: prima gentile poi mi mette l’ansia e poi cerca di riavvicinarsi mi fa le domande, mi da fastidio. Lei si è sempre dedicata al lavoro e con mio padre hanno un’azienda di famiglia, mi hanno avuta tardi quando avevano quarant’anni, ma non sono bigotti, anzi … solo che mia madre appare più preoccupata di sempre … io non riesco a parlarle, sento solo tanta rabbia adesso nei suoi confronti. Come posso fare, aiutatemi, devo farle capire che mi fa sentire sotto controllo … non so se cambierà qualcosa! Grazie.

Paola, 15 anni


Cara Paola,
da quanto ci descrivi si percepisce forte il tuo senso di fastidio e rabbia nei confronti di comportamenti che non riconosci in tua madre. Possiamo immaginare che in precedenza il vostro rapporto fosse basato su un equilibrio differente, tu più piccola in completo affidamento ai tuoi genitori. Del resto con la crecita e la maturazione, nel periodo adolescenziale nel quale ti trovi è normale avere l’esigenza di volere maggiore spazio, non solo fisico con richieste di maggiori uscite fuori, rientri più tardi, ma anche uno spazio mentale proprio che si possa basare sulla fiducia reciproca tra genitori e figli. In questo momento crediamo che sia proprio questo a mancarti, la possibilità di sentire la fiducia da parte di tua madre; percepisci la sua invadenza, da un lato sembra anche che tu tenti di comprenderla, poiché riconosci in lei un cambiamento. Probabilmente, il cambiamento sta maturando anche in te stessa, e di questo tua madre ne è cosciente, o forse in parte cosciente, ma probabilmente spaventata al tempo stesso. Quando un adolescente cresce, anche i genitori sono chiamati a crescere insieme a loro. E gestire le esigenze di sviluppo dei propri figli, il loro bisogno di mettersi alla prova, di confrontarsi, non sempre è facile. Ti scriviamo questo nella speranza che questo ti sia di aiuto nel comprendere i loro atteggiamenti di controllo e preoccupazione. Sembra che tua madre sia più sensibilmente preoccupata verso di te, ci chiediamo se forse non possa essere utile per te cercare di parlare anche con tuo padre e poi prendere con
entrambi l’argomento di come ti senti rispetto al controllo di mamma.
Crediamo che sia importante che tu non ti arrenda nel cercare di aprire un canale di comunicazione con tua madre sui tuoi bisogni evolutivi. Avere la possibilità di capire le loro preoccupazioni, ti può essere di aiuto per cercare un equilibrio tra la tua esigenza di avere maggiori spazi e fiducia e il loro bisogno di saperti al sicuro.
Inoltre, se è presente nella tua scuola, puoi anche provare a rivolgerti allo sportello d’ascolto, insieme ad un esperto puoi confrontarti a partire dal nuovo anno scolastico.
Speriamo di averti dato degli spunti di riflessione utili, torna a scriverci se vorrai aggiornarci.
Un caro saluto!

2021-08-04T12:00:37+02:00