11 settembre 2001: video storia dell’attacco terroristico che ha cambiato il mondo

Nessuno avrebbe potuto immaginare che quella mattina di 20 anni fa avrebbe cambiato il corso della storia

11 Settembre 2021

2977 le vittime (esclusi i 19 dirottatori), oltre 6000 i feriti. L’11 settembre del 2001 è ricordato come il giorno del più grave attentato terroristico di sempre. Il giorno in cui il mondo si è fermato.
Nessuno avrebbe potuto immaginare che quella mattina di 20 anni fa avrebbe cambiato il corso della storia.

L’attacco alle Torri Gemelle

Sguardi fissi sugli schermi della tv, mentre i media di tutto il mondo interrompevano le trasmissioni per annunciare che una tragedia era avvenuta a New York.
Alle 8:46 (ora locale) il volo American Airlines 11 si schianta contro la Torre Nord del World Trade Center.
Subito ipotesi e teorie, ma la nebbia durò poco.

Circa 20 minuti dopo, alle 9:03, il volo United Airlines 175 colpisce la Torre Sud. Lo schianto avviene in diretta, davanti agli occhi del mondo.

Attacco al Pentagono

Mentre milioni di persone osservavano con orrore gli avvenimenti in corso a New York, il volo American Airlines 77 dirottò su Washington.
Erano le 9:37.

L’aereo si schiantò contro la facciata ovest del Pentagono. Morirono 125 persone tra personale militare e civili, insieme a tutte le 64 persone a bordo del volo.

Il crollo delle Torri

Meno di 15 minuti dopo che i terroristi colpirono il centro nevralgico militare degli Stati Uniti, l’orrore di New York prese una svolta catastrofica quando la Torre Sud del World Trade Center collassò in una massiccia nuvola di polvere e fumo.
L’acciaio strutturale del grattacielo era costruito per resistere a venti superiori a 300 km all’ora e grandi incendi.
Non poteva sopportare l’enorme calore generato dal carburante in fiamme.

Alle 10:30, crolla anche la Torre Nord.

Il volo United 93

Nel frattempo, un quarto aereo veniva dirottato.
A bordo del volo United Airlines 93, che aveva lasciato l’aeroporto internazionale di Newark nel New Jersey alle ore 08:42, i passeggeri erano venuti a conoscenza di quanto accaduto a New York e Washington, tramite cellulare e chiamate di amici e parenti.
L’aereo si schiantò in un campo rurale in Pennsylvania occidentale alle 10:03.
Nessuno sa cosa accadde con precisione a bordo di quel volo, probabilmente diretto verso il Congresso a Washington.
Dalla scatola nera, sembra siano stati i dirottatori stessi a far precipitare l’aereo, per evitare che i passeggeri prendessero il controllo della cabina di pilotaggio.
Uno dei passeggeri, Thomas Burnett Jr., ha detto alla moglie al telefono “So che stiamo tutti per morire. Ci sono tre di noi che stanno pianificando di fare qualcosa. Ti voglio bene, tesoro”.

2021-09-11T15:32:33+02:00